Salute

Tamponi obbligatori per chi rientra in Piemonte dalla Francia: ecco dove farli

L'obbligo è in vigore per chi arriva da Parigi e dalle zone rosse, ad alto rischio di contagio

Era nell'aria e alla fine la decisione è arrivata. I tamponi in Piemonte saranno obbligatori per chiunque rientri dalle zone rosse della Francia. Una novità importante dunque per chi arriva in Valsusa dalla Francia attraverso i colli del Monginevro, del Moncenisio e il tunnel del Frejus. L'assessorato regionale alla Sanità piemontese ha reso noto che il servizio "è attivo in tutte le Asl, sia tramite accesso diretto ai recapiti negli orari indicati sui siti delle stesse Aziende Sanitarie Locali, sia mediante prenotazione". 

Il consiglio è però quello di eseguire il test presso l'Asl di domicilio, evitando così equivoci con gli organi preposti al controllo della circolazione, in quanto "l'isolamento fiduciario prevede una limitazione degli spostamenti". 

Il governo italiano dunque si rassegna e alza le mani di fronte agli oltre 10mila contagi al giorno che si registrano, ormai con una certa preoccupante regolarità, oltr'Alpe. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, com'era già stato per Grecia, Malta, Spagna e Croazia - per cui l'obbligo di tampone rimane -, ha dunque firmato ieri l'ordinanza che introduce l'obbligo del test per chi arriva in particolare da Alvernia-Rodano-Alpi, Corsica, Hauts de France, Ile de France e quindi Parigi, Nuova Aquitania, Occitania e Provenza-Alpi-Costa Azzurra. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamponi obbligatori per chi rientra in Piemonte dalla Francia: ecco dove farli

TorinoToday è in caricamento