Mercoledì, 4 Agosto 2021
Salute

Emergenza covid, alla casa di riposo di Giaveno è arrivata "la stanza degli abbracci"

Gli anziani ospiti e i loro famigliari potranno rivedersi dal vivo in tutta sicurezza

Alla casa di riposo Silvana Ramello di Giaveno da ieri, martedì 29 dicembre, c'è la stanza degli abbracci. È stata la ditta Sport Promotion di Reano a consegnare a destinazione la struttura gonfiabile, in modo da permettere ai famigliari, le visite agli anziani ospiti. Grazie a questo modulo, che garantisce una barriera fisica al virus, ma al contempo permette un contatto tramite la membrana trasparente, facilmente sanificabile, gli ospiti del pensionato e i loro parenti potranno rivedersi “dal vivo” dopo tanto tempo. E questo nonostante tutti gli operatori della casa di riposo, nel corso di quest'anno, si siano sempre prodigati affinchè gli anziani e i parenti potessero restare costantemente in contatto. 

stanza abbracci giaveno2-2

“Appena abbiamo saputo di questa possibilità - spiega il sindaco di Giaveno, Carlo Giacone - abbiamo effettuato l’ordine, perché sappiamo che la mancanza di contatto con i parenti è stato uno degli effetti più brutti del covid. Ringrazio il titolare Davide Morando che ce l’ha messa tutta per realizzare la stanza in tempi stretti, considerato la
grande mole di lavoro con ordini da tutto il mondo”.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza covid, alla casa di riposo di Giaveno è arrivata "la stanza degli abbracci"

TorinoToday è in caricamento