Martedì, 26 Ottobre 2021
Salute Chieri

Covid, le stanze degli abbracci arrivano anche nelle case di riposo di Chieri

Il sindaco Sicchiero: "Abbiamo recuperato un pezzo della nostra umanità"

Anche nelle case di riposo Orfanelle e Giovani XXIII di Chieri sono arrivate le stanze degli abbracci per gli ospiti e i loro familiari. Una soluzione resa possibile grazie al Comune e che il sindaco Alessandro Sicchiero auspicava da tempo.

"È stato davvero emozionante - ha commentato il primo cittadino - assistere alla consegna alle Case di Riposo Orfanelle e Giovanni XXIII delle due ‘stanze degli abbracci’, che come Comune abbiamo voluto mettere a disposizione. Non solo il Covid19 ha portato via innumerevoli vite, ma gli ospiti delle Rsa hanno dovuto rinunciare alle carezze di figli e di parenti. Da oggi, grazie alle ‘stanze degli abbracci’, diventa possibile per gli ospiti delle Orfanelle e del Giovanni XXIII riabbracciare in tutta sicurezza i loro cari. Abbiamo recuperato un pezzo della nostra umanità, quella che passa dagli incontri tattili, dal toccarci, dal sentirci vicini".

Abbracci in sicurezza

Le due strutture sono gonfiabili, leggere, facili da montare e da sanificare e che permettono il contatto fisico in sicurezza, grazie a una parete in materiale plastico trasparente e lavabile, tra i "nonni" e i loro famigliari. Le due stanze degli abbracci sono state allestite due giorni fa e hanno un costo totale di 5800 euro.

"Abbracci e carezze - scrive in una nota Paola De Nale, direttrice della Casa Riposo Orfanelle - , sono fondamentali per il benessere delle nostre ospiti anziane, che per lunghi mesi hanno sofferto delle limitazioni imposte dall’emergenza Covid, lenite dalle cure e dalla dedizione di tutti i nostri operatori. La Casa di Riposo ha sempre mantenuto  ed assicurato le visite con i familiari in sicurezza, nel periodo estivo nel giardino della struttura, ed in seguito in una postazione interna dedicata attraverso l’atrio vetrato dell’ingresso con un collegamento audio. Da oggi - conclude - potremo organizzare le visite anche con l’ausilio della “stanza degli abbracci”. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, le stanze degli abbracci arrivano anche nelle case di riposo di Chieri

TorinoToday è in caricamento