menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ruffino e Rizzotti davanti alla Regione per dire no alla decisione della Giunta

Ruffino e Rizzotti davanti alla Regione per dire no alla decisione della Giunta

Asl To3, no al depotenziamento dei laboratori analisi: la protesta davanti alla Regione

In piazza anche l'onorevole Ruffino e la senatrice Rizzotti

Non si ferma la protesta di sindacati, amministratori locali e istituzioni che, questa mattina, venerdì 15 febbraio, davanti al palazzo della Regione in piazza Castello hanno ribadito il loro secco no alla decisione di Giunta e Presidenza di delocalizzare parte dell'attività del laboratorio analisi dell'Asl To3, contenuta nella Dgr 50.

Forza Italia in prima fila 

Contraria fin dall'inizio al progetto dell'assessore alla sanità Antonio Saitta e del presidente Sergio Chiamparino, di trasferire l'elaborazione degli esami dal laboratorio di Rivoli e Pinerolo al Mauriziano di Torino, soprattutto Forza Italia con l'onorevole Daniela Ruffino in prima fila.

"Questa della Giunta è una scelta assolutamente immotivata - ha dichiarato -. In questo modo si sta depredando il territorio dell'Asl To3, che conta 600mila persone, di servizi importanti. Chiediamo che la Dgr venga fermata oppure manifesteremo a oltranza, fino all'ultimo giorno di questa giunta".

In particolare si contesta il fatto che con questa decisione il laboratorio per cui sono stati fatti investimenti importanti - 3,5 milioni di euro - , verrà demansionato. E non tranquillizzano le parole di Saitta di qualche settimana fa, con cui assicurò che "il personale del laboratorio dell'Asl To 3 resterà dov'è, perchè comunque qui si continueranno ad effettuare le analisi più urgenti".

Personale a rischio 

"Ma togliere esami - sottolinea Ruffino - vuol dire, sul lungo periodo, togliere personale. È chiaro che se manca il lavoro, medici e addetti saranno costretti ad andarsene. Senza contare che anche il livello del servizio si abbasserà, rischiando di creare problemi non da poco al Mauriziano dove il carico di lavoro aumenterà a dismisura ". Intanto è stato stimata una spesa di 800mila euro all'anno solo per lo spostamento delle provette verso Torino e poi da non sottovalutare sono possibili ritardi per l'ottenimento dei risultati e, com'è evidente, un margine di errore più alto. Una battaglia quella che riguarda i territori dell'Asl To 3 che combatte anche la senatrice di Forza Italia Maria Rizzotti: "Chiederò un'audizione dell'assessore Saitta in commissione Sanità".


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento