Salute

Ospedale Martini verso la normalità: il punto nascite e il pronto soccorso riapriranno entro luglio

Nel frattempo si sono conclusi alcuni lavori di ristrutturazione

L'ospedale Martini di Torino si avvia verso la normalità: il punto nascite e il pronto soccorso ostetrico-ginecologico, al momento non attivi per via dell'emergenza sanitaria, riapriranno entro luglio. Convertito dallo scorso ottobre in ospedale covid, il nosocomio, il prossimo mese, verrà restituito ai cittadini nell’interezza delle sue funzioni precedenti, con miglioramenti dovuti a lavori di ristrutturazione avvenuti intanto in questo lungo periodo.

A darne notizia, l’assessore alla sanità Luigi Icardi rispondendo al question time di Francesca Frediani (M4o) sulla chiusura in atto del punto nascita: “Attualmente, a causa dell’impegno dell’Ospedale Martini nella gestione dell’emergenza covid, il pronto soccorso ostetrico-ginecologico e il punto nascita non sono attivi, sottraendo alle donne un servizio indispensabile -  ha spiegato la consigliera, sottolineando l’importante funzione di riferimento del nosocomio per la zona sud-ovest della città  - .Visti i miglioramenti netti sopraggiunti nel contrasto alla pandemia, sarebbe importante restituire al più presto alla cittadinanza questi servizi”.

L’assessore Icardi ha convenuto sull’importanza del pronto soccorso e del punto nascita, ma ha ricordato che comunque alcuni servizi ambulatoriali di ostetricia sono rimasti attivi in questi mesi. "Entro il mese di luglio - ha aggiunto - l’ospedale Martini tornerà alla sua normalità, con tutti i servizi attivi. Alcuni saranno migliorati, come è il caso del pronto soccorso, oggetto di lavori di ristrutturazione che lo restituiranno ai cittadini con una funzionalità ed efficacia migliori”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Martini verso la normalità: il punto nascite e il pronto soccorso riapriranno entro luglio

TorinoToday è in caricamento