menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Molinette, record di trapianti di rene nei primi sei mesi del 2018

Mai eseguiti così tanti in Italia

Record di trapianti di rene nei primi sei mesi del 2018, all'ospedale Molinette di Torino. Numeri senza precedenti in Italia: esattamente 105, con un incremento del 67% dal 2017 e del 72 % rispetto al 2016.  Risulta essere in aumento anche l'attività di trapianto renale da donatore vivente: + 120% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

Interventi ad alta complessità 

Già dal 2017 vi erano i segni di un incremento rispetto allo standard tradizionale di 100-120 trapianti per anno, ma questo inizio 2018 ha registrato un vero boom di attività nella gestione dei trapianti dal personale di sala operatoria a quello di degenza nefrologica, dove i pazienti vengono seguiti. Dei 105 trapianti ve ne sono stati numerosi ad alta complessità quali 5 doppi trapianti di rene, il primo trapianto di rene in Piemonte da donatore a cuore fermo e 6 trapianti di rene combinati ad altri organi.

"Come nefrologo posso dire che oltre all'incremento del numero dei trapianti così significativo sia da donatore deceduto che da donatore vivente - osserva il professor Luigi Biancone, responsabile del programma di trapianto renale delle Molinette -, saranno trapianti che dureranno più a lungo grazie ai progressi diagnostici e terapeutici che stiamo mettendo in campo".

Altri trapianti 

I trapianti di polmone, di cui è responsabile il professor Mauro Rinaldi, sono addirittura raddoppiati nei primi sei mesi del 2018 rispetto all'analogo periodo del 2017: da 9 a 18. Nel confronto semestrale tra i due anni, anche i trapianti di fegato sono cresciuti da 78 a 80.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento