menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non solo covid: a Rivoli, prelievo multiorgano da una paziente deceduta per emorragia cerebrale

Fegato, reni, cornee e cute sono stati prelevati e allocati

Nonostante il perdurare della difficile situazione sanitaria a causa del covid, gli ospedali del Torinese devono essere sempre pronti ad altre emergenze. Talvolta molto serie. Nella notte fra lunedì 8 e martedì 9 marzo infatti, presso l'Ospedale di Rivoli - Asl To3 - è stato eseguito un prelievo di organi (fegato e reni) e tessuti (cornee, cute) a scopo di trapianto terapeutico, da una donatrice di 59 anni, deceduta a causa di un’emorragia cerebrale spontanea.

Una procedura complessa

La famiglia della donna, pur in un momento così drammatico, ha compiuto un gesto di grande solidarietà umana, acconsentendo all’espianto. La complessa catena di procedure mediche specialistiche prevista in questi casi si è subito attivata, impegnando le équipe della rianimazione e della sala operatoria, del laboratorio analisi, della radiologia, neurologia e cardiologia per la diagnostica e della logistica per la gestione del flusso di materiale diagnostico.

Il Coordinamento Regionale Trapianti ha gestito la rete organizzativa fra prelievo e allocazione degli organi, coordinando le équipe di chirurghi prelevatori: una per il fegato, una per la cute, una per i reni, mentre le cornee sono state prelevate da un medico della rianimazione nell’ospedale di Rivoli, il tutto insieme ai medici della rianimazione e al personale infermieristico della sala operatoria rivolese.

" La nuova sfida per la sanità pubblica è questa - ha commentato Franca Dall’Occo, Direttore Generale AslTo3 - : esserci, sempre e comunque, per tutti, non solo per i malati covid, ma anche per i pazienti cronici, gli oncologici e per tutti coloro che continuano, al di là della pandemia, ad aver bisogno di noi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento