rotate-mobile
Salute Avigliana

Covid, all'Rsa Don Menzio di Avigliana è arrivata 'la parete degli abbracci'

Un progetto sostenuto dal Comune

All'Rsa Don Menzio ad Avigliana è stata appena inaugurata, in presenza delle istituzioni locali, la 'parete degli abbracci'. Si tratta di una parete in materiale trasparente che permetterà agli anziani ospiti di riabbracciare in sicurezza i loro cari, nel rispetto delle normative anti covid.

"E' più di un anno che viviamo questa situazione - ha spiegato Florinda Maisto, direttrice della struttura -  e per permettere ai nostri ospiti di vedere i loro parenti, abbiamo messo in atto alcune attività come gli incontri 'dalla finestra' o mediante l'utilizzo dei tablet. La parete degli abbracci che siamo riusciti a realizzare grazie al Comune di Avigliana ha permesso però un ravvicinamento più agevole. E' stato emozionante vedere come queste persone abbiano potuto finalmente 'toccarsi' ma in tutta sicurezza".

Grazie alla parete degli abbracci dunque, la qualità di vita dei nonni dell'Rsa Don Menzio è migliorata e costituisce finalmente un piccolo grande passo verso la normalità. Per molti anziani ospiti che non sono più in grado di interloquire, il contatto fisico è l'unico modo per sentire veramente la vicinanza di figli e nipoti. 

"In questo lungo anno di pandemia - ha dichiarato Andrea Archinà, sindaco di Avigliana -, abbiamo imparato quanto la mancanza di contatto fisico influenzi a livello psicologico tutti quanti noi, ma in particolare le persone più fragili. Quindi, nel momento in cui la Cooperativa Nuova Assistenza ci ha proposto di realizzare anche qui una 'parete degli abbracci', come amministrazione abbiamo aderito e messo a disposizione le risorse per realizzarla". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, all'Rsa Don Menzio di Avigliana è arrivata 'la parete degli abbracci'

TorinoToday è in caricamento