Sabato, 16 Ottobre 2021
Salute Nizza Millefonti / Via Nizza

Dental School, ecco il nuovo centro: sette laboratori con simulatori per la didattica, la ricerca e l'assistenza

Negli spazi del Lingotto a Torino

È stato inaugurato lunedì 27 settembre a Torino il nuovo centro di ricerca della Dental School, sede del Corso di Laurea Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria e del Corso di Laurea in Igiene Dentale dell’Università di Torino. Tecnologicamente avanzato, l’Orofacial Research & Surgical Training Center - 3mila metri quadrati complessivi negli spazi del Lingotto - è tra i più innovativi in Europa e nel panorama internazionale, dal punto di vista non solo della ricerca, ma anche della didattica. E coinvolge, oltre all'odontostomatologia, anche tutte le altre discipline chirurgiche spiacialistiche.

"Un'ottima notizia, soprattutto nell'ambito della ricerca, della didattica e dell'innovazione in campo medico - ha dichiarato con soddisfazione il rettore dell'Università di Torino, Stefano Geuna -, soprattutto in vista del nuovo Parco della Salute di Torino". 

Un obiettivo quello della realizzazione del nuovo Centro, raggiunto grazie ai finanziamenti ottenuti dai progetti vincenti del bando “Dipartimenti di Eccellenza 2018-22” del MIUR, dal bando Infra-P della Regione Piemonte e dal contributo sinergico di Università di Torino, Fondazione Compagnia di San Paolo e AOU “Città della Salute e della Scienza”, per un investimento totale di oltre 2.000.000 euro. 

Alta tecnologia 

I nuovi spazi sono stati progettati per lo sviluppo di nuove tecniche di rigenerazione dei tessuti, per l’analisi delle caratteristiche fisico-chimiche e ultrastrutturali di biomateriali innovativi, per l’applicabilità clinica di manufatti protesici confezionati tramite tecniche costruttive all’avanguardia con stampanti 3D, e per lo studio delle caratteristiche estetiche dei manufatti protesici e restaurativi ad utilizzo odontoiatrico. Il Centro è stato istituito anche per validare e sviluppare nuove modalità di erogazione della didattica preclinica odontoiatrica e chirurgica, utilizzando simulatori virtuali di ultima generazione e per offrire corsi di aggiornamento specialistico riguardanti le più recenti tecniche operative nella maggior parte delle specialità chirurgiche. La Dental School coinvolge infatti, ogni anno, un totale di 350 studenti universitari ed eroga, inoltre, programmi didattici di alta qualificazione post-laurea, come master di I e II livello (sia annuali che biennali) e corsi di perfezionamento. Ogni anno si tengono mediamente 14 Master con una media di 100 partecipanti.

I sette nuovi laboratori

Il nuovo centro si articola in sette laboratori avanzati di ricerca e sale di simulazione virtuale in ambito odontoiatrico:

  • Bone and Dental Bioengineering Laboratory (BonD-Bio), in cui si pratica la modellazione computazionale di materiali biologici e dispositivi medicali; l’elaborazione di immagini MicroCT di difetti ossei per una loro riproduzione 3D; la stampa 3D per la produzione di scaffold, lab-on-chip e organ-on-chip per applicazioni biologiche e l’analisi citofluorimetriche di cellule con colorazioni multiparametriche (con 10 parametri in contemporanea). Nel laboratorio sono presenti colture cellulari 3D con sistemi di perfusione (bioreattori) monitorate in tempo reale;
  • Hi-Tech Dental Materials Laboratory (Hi-MD), in cui vengono effettuate analisi volumetriche e di superficie bi- e tri-dimensionali, test meccanici di fatica meccanica e termomeccanica, test di adesione (MicroTensile Bond Strength, Shear Bond Strength), test di Durezza e di usura dei materiali e imaging;
  • Advanced Aesthetic Laboratory (AAL), in cui vengono eseguite misurazioni spettrocolorimetriche, multispettrali e della lucidità superficiale, e svolti test soggettivi mediante cabine di osservazione e un sistema di illuminazione a LED a spettro variabile;
  • Virtual Training Dental Center (V-TDC), il centro della didattica virtuale innovativa mediante simulatori di ultima generazione (Virteasy Dental V2);
  • Orofacial 3D Care&Research Center (3D-CRC), in cui avviene lo studio e la validazione clinica di protesi maxillo-facciale, utilizzando materiali innovativi costruiti con tecnologia digitale;
  • Audiological and Phoniatrics Research Center, il laboratorio per il settaggio e sviluppo di protesi acustiche e di tecnologie diagnostiche innovative sulla voce e sulla deglutizione;
  • Robotic & Minimally Invasive Surgery Teaching & Research Center, lo spazio destinato alla didattica virtuale e al training simulato su modelli didattici avanzati con tecniche endovascolari, endoscopiche e robotiche.

Non solo odontoiatria

"Rimasi particolarmente affascinato dalla Dental School fin da quando iniziai con il mio incarico - ha detto Giovanni La Valle, direttore della Città della Salute di Torino -, soprattutto per l'importanza che qui si dà alla ricerca. Con i nuovi laboratori e i simulatori gli studenti avranno una grande opportunità per la loro carriera. Ma il nuovo centro non è solo ricerca, è anche assistenza: la struttura è innovativa, grande e tecnologicamente avanzata e può supportare pazienti nelle situazioni più complicate".

Il nuovo centro è dotato inoltre di un laboratorio per la ricerca clinica in ambito audiologico, foniatrico e per la valutazione delle problematiche fisiologiche e patologiche della deglutizione, e di un ambulatorio odontostomatologico riservato al trattamento, in un ambiente riservato, di pazienti particolarmente fragili. Quest’ultimo è destinato, mediante tecniche e materiali innovativi progettati appositamente, al trattamento di deficit oro-facciali conseguenti a demolizioni chirurgiche per patologie oncologiche o post-traumatiche e alla riabilitazione di pazienti diversamente abili con deficit fisici, neuromotori, psichici, collaboranti e non.

Una scuola all'avanguardia

La Dental School, che negli spazi del Lingotto ha un'estensione totale di 16mila metri quadrati di cui 8mila dedicati all’attività didattico-assistenziale e 8mila alla didattica e ricerca, è l’unica struttura sanitaria regionale che fornisce tutti i tipi di trattamenti odontoiatrici. Da quelli di base a quelli ad alta complessità, sia su pazienti odontostomatologici che su pazienti affetti da patologie sistemiche anche gravi. L’area assistenziale è dotata di 70 unità operative cliniche distribuite in 10 diversi ambulatori destinati a tutte le discipline dell’odontoiatria. Solo nel 2019 sono state eseguite circa 100mila prestazioni. 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dental School, ecco il nuovo centro: sette laboratori con simulatori per la didattica, la ricerca e l'assistenza

TorinoToday è in caricamento