Pinerolese e valli, nuovi ambulatori dei medici di famiglia: 7 in totale da inizio anno

Arrivati gli ultimi due medici di medicina generale

Immagine di repertorio

Nel corso del 2020 sono 7 i nuovi Medici di Medicina Generale che hanno accettato di aprire i loro studi nel territorio Pinerolese. Le ultime due in ordine di tempo sono le dottoresse Sara Grangetto (ambulatorio ad Angrogna) e Samantha Tron (temporaneamente a Pomaretto poi trasferirò l’ambulatorio a Villar Perosa entro ottobre) che hanno completato il quadro degli ambulatori dei medici di famiglia a disposizione della popolazione dell’AslTo3. 

Si tratta di medici giovani, fra i 30 e 40 anni, 4 donne e 3 uomini, con formazione specifica triennale in Medicina Generale e che in alcuni casi hanno accettato il vincolo di assicurare assistenza anche nelle aree di montagna, richiesto dall’AslTo3 e dal Distretto Pinerolese, sotto la direzione della Dottoressa Paola Fasano, per tutelare il territorio valligiano che altrimenti avrebbe rischiato di risultare svantaggiato dalla ricerca di nuovi medici. 

A gennaio hanno cominciato la loro attività la Dottoressa Federica Pivaro a Pinerolo e Prarostino e il Dott. Edoardo Giai Via a Cumiana. A maggio la Dottoressa Francesca Obert ha aperto due studi, uno a Villar Perosa e uno a San Germano Chisone, mentre il Dottor Francesco Spolverato lo scorso 1° giugno ha iniziato la propria attività a Cavour. A inizio agosto è avvenuta l’apertura dei nuovi ambulatori del Dottor Nicolò Sutera a San Germano e a Fenestrelle, in alta Valle Chisone. In tutto assicureranno a pieno regime oltre 100 ore di attività ambulatoriale a settimana. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Abbiamo lavorato come azienda, insieme alla Regione Piemonte e con il confronto costante con le amministrazioni locali - commenta il Direttore Generale AslTo3 Dott. Flavio Boraso - per completare la disponibilità degli ambulatori di Medicina Generale, offrendo anche la disponibilità di spazi all’interno di strutture aziendali e dedicando particolare attenzione alla copertura delle aree più lontane e meno agevoli da raggiungere. Non è sempre facile, occorre rispettare i vincoli imposti dalla normativa e dalla contrattazione nazionale, che definiscono i criteri dei fabbisogni e le modalità di assegnazione dei bandi, ma abbiamo agito in questa direzione nella consapevolezza che la disponibilità di servizi, compresi quelli sanitari, rappresenta un punto fondamentale per mantenere la montagna viva e vitale e che anche l’azienda sanitaria deve, dove possibile e con gli strumenti a propria disposizione, contribuire a promuove sostegno e sviluppo”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Piemonte centri commerciali chiusi il sabato e la domenica (tranne gli alimentari)

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Torino: positiva al coronavirus esce e va in giro, denunciata per epidemia colposa

  • Lavazza, offerte di lavoro a Torino e in provincia: le posizioni aperte

  • Incidente a Torino, auto finisce contro un palo: morta donna dopo l'urto violento

  • Incidente in strada a Torino: tram investe pedone e lo uccide

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento