rotate-mobile
Salute

Emergenza Covid-19, mille maschere di Decathlon distribuite agli ospedali piemontesi

L'assessore Icardi: "Utili nelle situazioni drammatiche"

Sono un migliaio le maschere da snorkeling di Decathlon, distribuite agli ospedali piemontesi dall'Unità di crisi. Settecento maschere sono state regalate da Decathlon, 200 dall'Ordine dei medici del Piemonte, 50 dalla Protezione civile di Alessandria, il resto dai cittadini.

Le maschere, riadattate con valvole prodotte appositamente, secondo il progetto di un ingegnere bresciano, sono diventate uno strumento importante nell'emergenza Covid-19 per aiutare i pazienti in condizioni più serie, con insufficienza respiratoria. A Torino l'articolo è già stato utilizzato con successo al Maria Pia Hospital. 

A portare a termine l'operazione di distribuzione delle maschere negli ospedali piemontesi, accompagnate da videotutorial fondamentale per gli operatori sanitari per il montaggio e l'utilizzo, i coordinatori dell'Area Dea dell'Unità di crisi, Gian Alfonso Cibinel, e dell'Area Rianimazione, Sergio Livigni

"In tempo di emergenza - ha affermato Luigi Icardi, assessore regionale alla Sanità - il Piemonte sta dimostrando di saper fare sistema attraverso le sue risorse migliori. Un bell'esempio del quale siamo orgogliosi e grati. Le maschere, da usare solo se non si hanno altri strumenti a disposizione, hanno aiutato a risolvere situazioni drammatiche".
   

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza Covid-19, mille maschere di Decathlon distribuite agli ospedali piemontesi

TorinoToday è in caricamento