rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Salute Chieri

Ospedale di Chieri, nuova strumentazione e una colonna laparoscopica di ultima generazione per la Chirurgia

Miglior risoluzione delle immagini e più precisione negli interventi

Nuova strumentazione e una colonna laparoscopica di ultima generazione per il reparto di Chirurgia dell’ospedale Maggiore di Chieri. Apparecchiature endoscopiche che entreranno in funzione in questi giorni e che permetteranno una più dettagliata e definita visione delle immagini per individuare in modo più puntuale le caratteristiche delle lesioni. “Questa strumentazione ci consente di fare un grande salto di qualità - ha dichiarato il primario di Chirurgia del Maggiore di Chieri, il dottor Alberto Kiss -, per l’Asl ma soprattutto per i pazienti e ci permette di offrire un servizio all’avanguardia in un ambito sovente esportato all’esterno dell’azienda”.

Tra i device sarà a disposizione dell'utenza anche un laser utilizzato per le varicose endovascolari che rispetto alla chirurgia tradizionale risulta essere meno invasivo, permettendo un recupero più rapido e meno dolore.  Impiegato anche nelle patologie proctologiche - cisti pilonidali, emorroidi e fistole - il laser sarà utile anche in campo Vulnologico per effettuare interventi di detersione meno invasivi attraverso la funzione di bisturi ad acqua e per le patologie ulcerose complesse, con tecnologie ricostruttive di recente introduzione. Della nuova strumentazione farà parte anche un toracoscopio per toracoscopie, biopsie e talcaggi pleurici. 

La colonna laparoscopica invece, permetterà un miglioramento del dettaglio anatomico per interventi più precisi con meno sanguinamento e meno dolore. L’apparecchiatura verrà anche utilizzata in Ginecologia per lo studio dei Linfonodo sentinella, nei tumori uterini con linfodenectomie esclusivamente se necessarie.

“La chirurgia dell’ospedale Maggiore di Chieri necessitava da tempo di un rinnovamento - ha detto il direttore generale dell’Asl TO5, Angelo Pescarmona - con l’acquisizione di queste apparecchiature abbiamo inteso adeguare la strumentazione per garantire un servizio di qualità ai pazienti che necessitano di trattamenti chirurgici. In questo modo possiamo anche dare una maggiore offerta alle necessità sanitarie del territorio evitando le “migrazioni” verso altre aziende sanitarie”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale di Chieri, nuova strumentazione e una colonna laparoscopica di ultima generazione per la Chirurgia

TorinoToday è in caricamento