Venerdì, 18 Giugno 2021
Salute Vanchiglia / Via Cesare Balbo

A Chieri nasce l'Hospice Cottolengo: una nuova struttura per pazienti terminali

21 posti letto per chi necessita di cure palliative

A Chieri, presso la Casa Cottolengo di via Cesare Balbo, sorgerà il Cottolengo Hospice. La struttura, con i suoi 21 posti letto, accoglierà persone che necessitano di cure palliative e della terapia del dolore, soprattutto nella fase terminale della vita terrena. Qui il santo Cottolengo trascorse l'ultima settimana della sua vita e poi morì, dopo aver prestato le cure ai malati di tifo nel 1842 ed essersi infettato. Sarà quoindi una struttura in perfetta coerenza con la missione cottolenghina. Alla presentazione del nuovo hospice, avvenuta ieri in occasione della XXIX Giornata Mondiale del Malato, erano presenti il presidente della Regione Alberto Cirio, l'arcivescovo di Torino, Cesare Nosiglia e il direttore dell'ospedale Cottolengo, Gian Paolo Zanetta.  

"Nel luogo dove San Giuseppe Benedetto Cottolengo è morto santamente - ha evidenziato don Carmine Arice, padre generale della Piccola CAsa - vogliamo accompagnare le persone a concludere la loro giornata terrena con dignità". 

"Si tratta di un servizio molto atteso e richiesto - ha evidenziato l’Arcivescovo mons. Cesare Nosiglia - che intende favorire le cure terapeutiche e l’accompagnamento sanitario, umano e spirituale dei pazienti. La scelta del Cottolengo e della Diocesi di Torino di impegnarsi in questo campo credo sarà non solo accolta con grande favore dalle famiglie che hanno congiunti che si trovano nella dolorosa situazione del fine vita, ma anche dall’intero sistema sanitario pubblico e privato del nostro territorio".

La struttura è adeguata quanto a dimensioni ed è sostanzialmente pronta. Da dopo la prossima estate, aprirà le sue porte a chi ne avrà bisogno. "La pandemia - ha detto il presidente della Regione Piemone, Alberto Cirio - ci ha insegnato che sulla sanità non si deve tagliare ma investire valorizzando in particolare la medicina territoriale. La scelta del Cottolengo va nella direzione della sussidiarietà fondamentale per offrire risposte adeguate ai cittadini». Cirio ha poi espresso la necessità di adeguati sostegni pubblici alla sanità non profit.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Chieri nasce l'Hospice Cottolengo: una nuova struttura per pazienti terminali

TorinoToday è in caricamento