Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Salute San Salvario / Viale Mattioli, 39

Presentato a Torino l’esoscheletro robot che aiuta a tornare a camminare

Utile soprattutto nel percorso fisioterapico

È stato presentato a Torino, l’Ekso Bionics, una tipologia di esoscheletro robotico che permette a chi ha forte disabilità alle gambe, di stare in piedi e camminare. In particolare durante il percorso fisioterapico. Si tratta di supporti tecnologici ancora poco diffusi in Italia per via dei loro costi proibitivi.

“Sono supporti importanti il cui costo va da 30 ai 180mila euro - ha spiegato Giancarlo Rovere, segretario di Simfer (Società Italiana Medicina Fisica e Riabilitativa) a margine del seminario che si è svolto al Castello del Valentino - . Le aziende, americane ed europee, stanno lavorando per realizzarne a prezzi più fruibili così da permetterne l'acquisto non solo ad ospedali e centri, ma agli stessi pazienti".

Durante il convegno torinese della Simfer che è nata proprio a Torino e che ha appena compiuto 60 anni, è stata data una dimostrazione pratica di come funziona il robot ed è stato spiegata la sua importanza in particolare durante le fisioterapie, nel percorso di cura, per le persone che hanno perso la funzionalità agli arti inferiori e hanno possibilità di recupero. "La verticalizzazione del corpo per persone con arti immobili - dice - permette di ripristinare importanti funzioni. E velocizza la cura riabilitativa, soprattutto per persone colpite da ictus".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentato a Torino l’esoscheletro robot che aiuta a tornare a camminare

TorinoToday è in caricamento