menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si rompe il femore ma in pronto soccorso le scoprono un aneurisma di 9 cm: salvata con un intervento d'urgenza

Al Mauriziano

Va in pronto soccorso in seguito a una caduta e alla rottura del femore e le scoprono un aneurisma gigante dell'arteria renale. Alla signora di 73 anni è stata salvata la vita, con un intervento d'urgenza, dai medici di Urologia dell'ospedale Mauriziano di Torino. Alle 11 del mattino la donna aveva accusato un malore e dopo aver chiamato le figlie, alzandosi al loro arrivo al suono del campanello, è caduta per un forte dolore alla coscia destra. Nonostante questo è riuscita ad alzarsi e ad andare ad aprire la porta ma la signora è stata poi messa a letto dalle figlie che hanno immediatamente chiamato il 118.  

Il medico non ha avuto dubbi sulla rottura del femore e l'ambulanza l'ha accompagnata immediatamente al pronto soccorso del Mauriziano. Qui alla signora è stata confermata la diagnosi di frattura del femore destro ma la dottoressa, a cui la paziente ha anche segnalato un dolore a un fianco da una settimana, per un giusto scrupolo ha deciso di approfondire con un'ecografia dell'addome, che ha subito evidenziato una massa strana nel rene sinistro. La sorpresa però è arrivata dopo la Tac. 

La paziente ha anche un aneurisma gigante dell'arteria renale sinistra - 9 cm di grandezza -  in fase di rottura: una condizione che sarebbe stata immediatamente letale, provocando morte per emorragia. Il radiologo interventista è stato immediatamente attivato così come il Direttore del Dipartimento Chirurgico dottor Andrea Gaggiano che, presa visione del caso, ha allertato gli urologi. Sono le 15 e la paziente è già sul letto operatorio.

L'équipe urologica, diretta dal primario dottor Roberto Migliari si mette all'opera ed è una corsa contro il tempo.  I chirurghi lavorano rapidamente e arrivano all'aneurisma, isolandolo e legandolo. Sono costretti a togliere il rene che nel frattempo l'aneurisma aveva trasformato in una sacca, ma la paziente è salva. Alle 18.39 l'intervento è tecnicamente riuscito, la paziente sta bene e può andare a riposare in reparto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento