Salute

All'ospedale di Ivrea arrivano le culle "sidecar" per prevenire la "morte in culla"

Si agganciano al letto della mamma garantendo la vicinanza con il neonato

Da ieri, mercoledì 18 dicembre, la Pediatria e la Neonatologia di Ivrea, diretta dal dottor Alessandro Vigo, è dotata di dieci culle neonatale "sidecar". Un dono da parte dell'Associazione SUID  SIDS Italia Onlus che ha tra i suoi principali obiettivi la realizzazione di progetti di prevenzione che mirano alla riduzione di eventi quali la indrome della Morte Improvvisa e Inaspettata o Sudden Infant Death Syndrome-SIDS (conosciuta con il termine di "morte in culla" ).

Questa donazione è frutto di un progetto che il dottor Vigo, per molti anni Responsabile del Centro della Medicina del Sonno in età pediatrica e Sids presso l'Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino, ha desiderato costruire con l'Associazione. Le culle donate sono appunto di tipo "sidecar" , cioè si agganciano al letto della mamma garantendo la vicinanza tra la mamma stessa e il neonato e, contemporaneamente, il sonno in condizioni di sicurezza del bimbo.

"Ringraziamo di cuore l'Associazione Suid & Sids Italia Onlus per questo suo atto di sensibilità e generosità - commenta il Direttore Generale dell'Asl To4, dottor Lorenzo Ardissone - che contribuisce al continuo miglioramento del processo di umanizzazione delle nostre Pediatria e Neonatologia in condizioni di sicurezza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All'ospedale di Ivrea arrivano le culle "sidecar" per prevenire la "morte in culla"

TorinoToday è in caricamento