menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Asl To3, dal 4 maggio ambulatori psicologici per l'ansia da Coronavirus

A Collegno, Venaria, Pinerolo, Rivoli, Susa e Orbassano

Ansia da Coronavirus. Di questo si occuperanno i nuovi ambulatori psicologici che l'Asl To3 avvierà negli ospedali e sul territorio a partire dal 4 maggio. In questo lungo periodo di quarantena chi non è stato colpito dal virus, molto spesso accusa altri fastidi: nervosismo costante, difficoltà a dormire, problemi di concentrazione, distacco dalle altre persone o dalle attività che solitamente amiamo fare.

Un risvolto psicologico dell’epidemia di Covid-19 che non è da sottovalutare. Un trauma subdolo, difficile da riconoscere, ma le cui conseguenze possono trascinarsi per lungo tempo: possono infatti comparire immediatamente o addirittura fino a sei mesi dopo.

Ambulatori aperti a tutti

Nei laboratori predisposti al trattamento della sofferenza psicologica da Covid-19, l'accesso sarà su prenotazione e attraverso prescrizione del proprio medico di famiglia. Tutta la popolazione potrà accedervi: cittadini, pazienti che sono stati colpiti da Covid-19 e sono guariti, familiari di pazienti, personale sanitario e non sanitario dell’Asl. Il compito degli specialisti sarà di riconoscere i disturbi e affrontarli con terapie dedicate, indicando l’adozione di comportamenti adeguati e utili al recupero del proprio normale funzionamento.

Estensione del servizio

Il progetto, che ha come responsabile il Direttore della Struttura di Psicologia, dottor Alessandro Bonansea, è l’estensione del servizio di Psicologia delle Emergenze, già rafforzato a partire dal mese di marzo per offrire un supporto psicologico immediato in questo momento di difficoltà, con un numero di telefono e una mail dedicata. Uno degli obiettivi del progetto è, dunque, dare continuità nel tempo alla prima risposta fornita in emergenza.

In queste prime settimane di attività il servizio si è occupato di 164 pazienti, nei quali è stata riscontrata la presenza diffusa di una sintomatologia assimilabile al Disturbo post traumatico da stress (DPTS). Tra i disturbi più frequenti: persistente stato emotivo negativo; marcata riduzione di interesse per attività prima ritenute significative; sentimenti di distacco verso gli altri; persistente incapacità di provare emozioni positive; comportamento irritabile ed esplosioni di rabbia; ipervigilanza; problemi di concentrazione; difficoltà relative al sonno.

Sette ambulatori specifici

Di qui la necessità di estendere il servizio in vista della fase 2 o comunque del momento “post lockdown”. Sono quindi stati allestiti sette ambulatori specifici su tutto il territorio dell’Asl, due ospedalieri (a Pinerolo e a Rivoli) e cinque territoriali (uno per ogni distretto: Collegno, Venaria, Pinerolo, Susa, Orbassano), denominati Ambulatori DPTS da Covid-19, che verranno attivati a partire da lunedì 4 maggio. Saranno aperti tutti i giorni, da lunedì alla domenica, con orario flessibile per otto ore al giorno. Per accedervi occorrerà la prescrizione del proprio medico di medicina generale e il paziente potrà prenotarsi telefonando al 335 5962980, attivo dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 16, oppure scrivendo a psicologiaemergenza@aslto3.piemonte.it.

“Le ricadute psicologiche di questo lungo periodo di quarantena – spiega il Direttore Generale dell’Asl To3, Flavio Boraso -, dell’ansia e delle problematiche legate all’emergenza sono uno degli aspetti che non dovranno essere sottovalutati nell’approcciarsi alla prossima fase”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento