rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Salute Cuorgnè

Ospedale di Cuorgné, dopo un anno di stop ripartono le attività chirurgiche e ambulatoriali

Ma il pronto soccorso resta chiuso

L'ospedale di Cuorgné torna lentamente alla normalità. Da un anno le attività ambulatoriali e chirurgiche erano state sospese a causa della pandemia, ieri invece l'Asl To4 ha annunciato la ripresa. Nelle scorse settimane hanno già riaperto gli ambulatori di ematologia, proctologia,  reumatologia e vulnologia e soprattutto è ripresa l'attività chirurgica di day surgery con le sue due sale operatorie.

Una buona notizia per il nosocomio che al momento resta sempre senza pronto soccorso. Una spina nel fianco per gli abitanti del territorio che lo reclamano apertamente e che al momento, in caso di necessità, usufruiscono di quello di Ciriè che si è appoggiato a una ditta esterna per poter continuare a offrire il servizio e ampliarlo. Intanto a Locanda e Pont restano attive le attività di guardia medica. L'Asl aveva avviato, nei mesi scorsi, un bando per il reclutamento di personale: a fronte però di 25 posti, solo in 6 si sono offerti e in 2 hanno accettato l'incarico a tempo indeterminato.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale di Cuorgné, dopo un anno di stop ripartono le attività chirurgiche e ambulatoriali

TorinoToday è in caricamento