Bambino non vaccinato escluso dall’aula: intervengono i carabinieri

Ma da oggi potrà rientrare in classe

Ieri, lunedì 17 settembre, a Banchette, si è verificato un altro episodio che ha già scatenato polemica. Dopo il caso di una settimana fa a Settimo Torinese, dove un bambino non vaccinato è stato isolato, è stata la volta della scuola materna Camelot. Qui, il piccolo di cinque anni, appena rientrato con la famiglia dalle vacanze, non è risultato in regola con i vaccini e per volontà della dirigente scolastica che, di fronte alle rimostranze dei genitori ha anche chiamato i carabinieri, non è stato ammesso in classe.

Il bambino, a posto con le profilassi obbligatorie ad eccezione di morbillo, rosolia e parotite, ha trascorso la mattinata in un’altra saletta, lontano dai suoi compagni, insieme alla sua mamma. In realtà l’Asl aveva inviato già la scorsa settimana, una raccomandata per segnalare la posizione irregolare del bambino ma la lettera non sarebbe mai arrivata a destinazione. Già da oggi comunque il piccolo potrà rientrare in classe: i genitori hanno infatti presentato l’autocertificazione che attesta la prenotazione all’Asl, per sottoporre il bambino al trivalente, per il 26 settembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

Torna su
TorinoToday è in caricamento