Emergenza covid, il pronto soccorso di Carmagnola resterà aperto solo di giorno

Nella fascia oraria 8-20

Resterà aperto 12 ore al giorno, nonostante il peggioramento della situazione sanitaria, il pronto soccorso di Carmagnola. Il Sindaco di Carmagnola Ivana Gaveglio ha incontrato nel corso della mattinata l’Assessore Regionale alla Sanità, Luigi Genesio Icardi e il dott. Manno del DirMei, per un confronto sul mantenimento del servizio presso l’Ospedale San Lorenzo, posto in discussione a seguito della prospettiva di conversione del nosocomio a Covid Hospital.

Aperto 12 ore al giorno

Il pronto soccorso resterà attivo, indicativamente, nella fascia oraria 8-20 ma al momento, in attesa della comunicazione ufficiale della sospensione del servizio notturno, la gestione prosegue senza variazioni. Il primo cittadino di Carmagnola ha sottolineato la necessità di mantenere, compatibilmente con l’evoluzione della situazione, i servizi attualmente volti a garantire la dovuta assistenza sanitaria al bacino di utenza dell’Asl To5 che fa riferimento al nosocomio carmagnolese.

“Ringrazio la Giunta regionale e il Presidente Cirio - ha dichiarato Gaveglio - che si sono resi conto dell’estremo disagio che avrebbero subito i cittadini di questo territorio con la chiusura totale del servizio. Ho appreso purtroppo, che la pressione sugli ospedali è aumentata notevolmente negli ultimi giorni. Ciononostante la Regione ha compreso le nostre esigenze e da parte degli enti presenti al tavolo è stato messo in campo ogni sforzo per mantenere aperto, con orario diurno il Pronto Soccorso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Maestra d'asilo licenziata per un video hard mandato su Whatsapp al fidanzato: tutta la storia

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Il primario della rianimazione di Rivoli è positivo al covid: aveva invitato i negazionisti "a farsi un tour in reparto"

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

Torna su
TorinoToday è in caricamento