Ospedali torinesi e covid, attività ambulatoriali e accesso ai Pit Stop: cosa cambia

Iniziano ad essere sospese, in alcuni ospedali, le attività ambulatoriali non urgenti

Immagine di repertorio

La progressione dell’epidemia da coronavirus impone la revisione di alcune attività ambulatoriali (le dichiarazioni odierne dell'assessore regionale alla Sanità su esami e visite) e dell’accesso ai Pit Stop in alcuni ospedali del Piemonte. Di seguito vediamo cosa accade nel Torinese, a seconda delle disposizioni diramate dalle Asl locali.

L’asl To5 (Azienda Sanitaria Locale di Chieri, Carmagnola, Moncalieri e Nichelino) oggi ha comunicato che da domani, mercoledì 4 novembre, come da programmazione regionale, adotterà una nuova modalità di accesso ai pit stop (“Drive through”) e hot spot scolastici aziendali dedicati all’esecuzione del test molecolare (Tampone) per la ricerca del virus SARS – Cov 2. Per poter accedere al servizio sarà indispensabile contattare il proprio medico di base/ pediatra libera scelta, il quale valuterà l’effettiva esigenza di effettuazione del test ed effettuerà su piattaforma regionale la prenotazione. Il cittadino riceverà un SMS contenente il codice della prenotazione, la data, l’ora e il luogo di effettuazione del tampone. Anche il servizio SISP provvederà ad effettuare le prenotazioni per i controlli guarigione. Nella fase transitoria i pit stop garantiranno l’effettuazione del test a tutti i prenotati che presenteranno il promemoria ricevuto via sms, e solo in via residuale (limitatamente al numero massimo di test effettuabili quotidianamente dall’ASL) agli utenti sprovvisti di prenotazione. A regime (si prevede nel giro di qualche giorno), le prestazioni saranno erogabili solo ed esclusivamente ai residenti in possesso del promemoria di prenotazione ricevuto via SMS.

Inoltre l’Asl To5 ha deciso di sospendere temporaneamente, con decorrenza da lunedì 9 novembre 2020, tutte le attività ambulatoriali non urgenti (priorità D differita - Prestazione da eseguire entro 30 giorni per le visite ed entro 60 giorni per gli accertamenti specialistici e P Programmata - Prestazione da eseguire senza priorità). Saranno garantite/i: le prestazioni specialistiche ambulatoriali con priorità U e B; Le prestazioni a favore di soggetti affetti da diabete, BPCO, scompenso cardiaco; Le prestazioni di oncologia, screening oncologico, radioterapia, dialisi, ematologia, malattie rare, terapie salvavita nonché l’attività immunotrasfusionale; Prelievi ematici per INR, curva glicemica nella donna gravida; tamponi vaginali e tamponi oculari. I cittadini prenotati con priorità D e P e con prestazioni non rientranti in quelle garantite riceveranno un messaggio su dispositivo mobile di sospensione dell’appuntamento o saranno contattati direttamente da operatori ASL ed  invitati a NON presentarsi negli ambulatori. Al termine dell'emergenza COVID-19 le modalità di riprenotazione saranno pubblicate sul sito aziendale e sui quotidiani locali, non sarà comunque necessario farsi rilasciare una nuova impegnativa dal medico curante.

AslTo3 (Azienda Sanitaria Locale di Collegno e Pinerolo), avviso sospensione prenotazioni: "A causa di un aggiornamento dell’applicativo informatico, da mercoledì 4 novembre alle 16, e per le giornate di giovedì 5 e venerdì 6, non sarà possibile effettuare prenotazioni di visite specialistiche ed esami diagnostici presso i Cup territoriali e presso gli sportelli presenti nei Comuni, nelle farmacie e nelle strutture residenziali. Saranno comunque sempre garantite le prestazioni urgenti – classe U. Il servizio riprenderà regolarmente lunedì 9 novembre, ci scusiamo per il disagio".

A partire da domani, mercoledì 4 novembre, l’accesso agli Hot spot scolastici e al punto tamponi ad accesso diretto di Rivoli e di Pinerolo avverrà attraverso prenotazione. La prenotazione viene effettuata direttamente sulla piattaforma regionale Covid dal medico di famiglia o dal pediatra di libera scelta o da un medico del Sisp, che comunicano giorno e ora prevista per l’effettuazione del tampone alla persona interessata. Nei prossimi giorni, in attesa della piena entrata in funzione del nuovo sistema, l’accesso sarà ancora consentito anche agli utenti senza prenotazione, purché comunque inviati dal proprio medico di famiglia, dal pediatra o da un medico del Sisp, come da modalità previste fino ad oggi. A pieno regime il sistema degli Hot spot funzionerà esclusivamente su prenotazione.

L’Asl To 4 (Azienda Sanitaria Locale di Ciriè, Chivasso e Ivrea) comunica che da domani, mercoledì 4 novembre, si accede su prenotazione agli Hot spot (“Drive-through”) aziendali dedicati all’esecuzione di tamponi per il virus SARS-CoV-2 per le scuole, per il rientro da Paesi per i quali vige l’obbligo del test e per tutti i casi ritenuti necessari dal SISP (Servizio di Igiene e Sanità Pubblica) dell’ASL. La prenotazione è effettuata direttamente sulla piattaforma regionale covid dal proprio Medico di famiglia o Pediatra di libera scelta o da un Medico del SISP, fermo restando la capacità massima complessiva giornaliera di processazione dei tamponi da parte della rete dei laboratori. Qualora nei prossimi giorni si dovessero ancora presentare agli Hot spot utenti inviati dal Medico curante o da un Medico del SISP senza prenotazione, gli stessi avranno accesso al “Drive-through”, ma in coda ai prenotati e sempre nel rispetto della capacità massima giornaliera di processazione dei tamponi. A regime il sistema degli Hot spot funzionerà soltanto più su prenotazione.

Qui la tabella con i riferimenti di tutti gli Hot spot ASL TO4

tabella asl to 4-2

Asl Città di Torino

HOTSPOT PER EFFETTUAZIONE TAMPONI: In caso di sintomi Covid, occorre rivolgersi al Medico di Medicina Generale / Peditara di Libera Scelta. I Medici e i Pediatri, hanno la possibilità di effettuare la richiesta di tampone sul portale regionale. Da oggi il portale regionale permetterà l’inserimento, da parte del medico / pediatra, anche della data di prenotazione. Il paziente riceverà un messaggio con luogo e ora della prenotazione, che dovrà essere presentato obbligatoriamente per l’esecuzione del tampone, insieme alla tessera sanitaria. I cittadini domiciliati a Torino che non hanno il Medico di Medicina Generale a Torino, devono rivolgersi alla Guardia Medica 011.5747, operativa nei seguenti orari: giorni feriali, prefestivi e festivi dalle 20.00 alle 8.00; giorni prefestivi dalle 10.00 alle 20.00, giorni festivi dalle 8.00 alle 20.  I pazienti che risultano positivi al tampone, saranno presi in carico dalla Centrale Covid dell’ASL
Città di Torino e verranno monitorati periodicamente.

 TRASFERIMENTO PAZIENTI COVID+ PRESSO L’OSPEDALE MARTINI: Sono iniziati, ieri sera, i primi trasferimenti di 20 pazienti Covid+ dal Pronto Soccorso dell’Ospedale Maria Vittoria all’Ospedale Martini

POSTI LETTO COVID OSPEDALE SAN GIOVANNI BOSCO: Il rapido aggravarsi della situazione epidemiologica COVID 19, nonché la
costante pressione sul Pronto Soccorso, hanno determinato la necessità urgente di attivare temporaneamente alcuni posti letto COVID presso il Reparto di Chirurgia Multidisciplinare del 4° piano. I posti letto attivati potranno ospitare pazienti a media intensità di cura.

PRENOTAZIONE PRESTAZIONI IN CLASSE “D e P”: Sono sospese le prenotazioni di prestazioni di classe “D e P”. Si stanno contattando i pazienti con prenotazioni in classe D e P per annullare le visite e gli esami già prenotati. 

Screenshot (7447)-2

+++Notizia in aggiornamento+++
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

Torna su
TorinoToday è in caricamento