rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Salute Nizza Millefonti / Corso Bramante, 88

Asportato un tumore all'esofago con il robot: primo caso in Italia

All'ospedale Molinette

Ancora una volta, l'ospedale Molinette della Città della Salute di Torino entra negli annali grazie all'operazione di asportazione di un tumore dell'esofago mediante l'utilizzo di un robot, il "Da Vinci". 

L'operazione, con tecnica mini invasiva, è stata eseguita dall'équipe di Chirurgia generale ed oncologica universitaria diretta dal professor Mario Morino su un paziente di 60 anni, che aveva un voluminoso cancro, precedentemente trattato con radiochemioterapia per diminuirne le dimensioni.

Grazie a otto microfori, da cui sono stati introdotti gli strumenti robotici, è stata evitata la tradizionale apertura del torace e dell'addome. 

"La chirurgia per rimuovere i tumori dell'esofago è una delle più complesse della chirurgia oncologica poichè, per la particolare posizione anatomica dell'esofago situato tra torace ed addome, l'intervento tradizionale comporta l'apertura estesa di entrambe queste zone del corpo. In particolare l'apertura ampia e prolungata del torace comporta un prolungato soggiorno in rianimazione con il ricorso alla ventilazione assistita postoperatoria", spiegano.

L'intervento, eseguito con la collaborazione del dottor Fabrizio Rebecchi, ha visto la sostituzione dell'esofago con lo stomaco modificato.

Con questa tipologia di operazione si riducono drasticamente l'invasività dell'intervento. Il paziente operato era già in piedi il giorno successivo ed a 48 ore dall'intervento era in ottime condizioni in attesa di riprendere una normale alimentazione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asportato un tumore all'esofago con il robot: primo caso in Italia

TorinoToday è in caricamento