Politica

Welfare e lavoro: Cgil, Cisl e Uil in Comune per incontrare Appendino

La sindaca è stata accompagnata dagli assessori al Bilancio, al Welfare e al Commercio, Sergio Rolando, Sonia Schellino e Alberto Sacco

Fare il punto sui problemi riguardanti welfare e il lavoro a Torino. E' l'obiettivo dell'incontro in Comune tra la sindaca Chiara Appendino, accompagnata dagli assessori al Bilancio, al Welfare e al Commercio, Sergio Rolando, Sonia Schellino, Alberto Sacco e dal capo del personale Emilia Agagliati e i rappresentanti locali di Cgil, Cisl e Uil.

"Torino è una città che ha grossi problemi di reddito e di povertà, in cui vivono molti pensionati. Vogliamo capire cosa pensa di fare questa amministrazione sul lavoro e su altri temi. Noi ci sediamo al tavolo con alcune proposte concrete" ha detto Enrica Valfrè, segretario provinciale della Cgil. I sindacati gia' prima delle elezioni avevano inviato un loro programma di priorita' a tutti i candidati sindaci. C'è poi il nodo del lavoro pubblico visto che Appendino vuole riorganizzare la macchina comunale.

"E' un incontro interlocutorio - spiega Gianni Cortese della Uil -, per capire come la giunta concepisce il rapporto con i sindacati. Torino è una città che ha un tasso di disoccupazione tra i più alti di Italia e in Piemonte 30.000 lavoratori rischiano di rimanere senza reddito perché perderanno gli ammortizzatori sociali senza poter agganciare la pensione".

Tra le questioni sul tavolo c'è anche il fatto che la città metropolitana non ha deliberato il bilancio di previsione 2016, con forti ricadute e tagli su manutenzione stradale, servizi nelle scuole e sulla convenzione col Csi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Welfare e lavoro: Cgil, Cisl e Uil in Comune per incontrare Appendino

TorinoToday è in caricamento