Politica

Vito Gamberale sbarca a Torino: svolta per Caselle e Gerbido

Gamberale (fondo F2i) incontrerà il sindaco Fassino e verserà i 150 milioni che serviranno al ComuneGanmbe per rispettare il patto di stabilità e scongiurare il rischio commissariamento

Vito Gamberale ha 68 anni ed è l'amministratore del fondo F2i: ha aquisito il termovalorizzatore ed è primo azionista della Sagat che gestisce l’aeroporto di Caselle.

Gamberale oggi incontrerà il sindaco Fassino e verserà i 150 milioni che serviranno al Comune di Torino per rispettare il patto di stabilità e scongiurare il rischio commissariamento

Sul versante aeroporti, Gamberale ha partecipazioni negli scali di Milano, Napoli e Genova. Ha versato 35 milioni per il 28 per cento di Sagat (più 5,6 milioni nel caso in cui il margine operativo di Sagat dei prossimi tre anni dovesse superare alcuni parametri determinati): è una buona notizia, perchè l'Aeroporto di Caselle deve tornare a crescere.

La ricetta è chiara: puntare forte sui voli business e nel contempo mantenere una quota importante di low cost. Cosa potrebbe fare Gamberale? La Stampa ipotizza una soluzione: a Malpensa Easyjet ha la sua seconda base europea con 25 aerei: "Basterebbe spostarne 4 a Torino e i nostri problemi sarebbero risolti".

Gamberale a Torino ha acquisito con l'Iren l’80% di Trm, il termovalorizzatore del Gerbido che inizierà da aprile 2013 a lavorare a pieno regime. L’impianto del Gerbido è il terzo per dimensioni in Italia e smaltirà 420 mila tonnellate di rifiuti all’anno. Un business da centinaia di milioni di euro all'anno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vito Gamberale sbarca a Torino: svolta per Caselle e Gerbido

TorinoToday è in caricamento