Politica Vallette / Via Pietro Cossa, 293

Torino, in via Pietro Cossa è battaglia sui 'panettoni': il Comune li mette e un 'furbetto' li toglie

Sono posizionati per facilitare il transito dei disabili

Quei panettoni in via Pietro Cossa all'altezza del civico 293 a qualcuno non piacciono proprio. Il Comune li mette e ignoti periodicamente li tolgono. Una battaglia silenziosa fatta da mosse e contromosse che però va a scapito di residenti e cittadini con disabilità. 

A sollevare la questione sono Amando Monticone, presidente del circolo l'Aquilone di Legambiente, Marina Trombini, presidente dell'associazione Giustizia & Sicurezza e Paolo Biccari, candidato per la circoscrizione 5 con la lista civica Moderati: "A pochi mesi di distanza dal riposizionamento dei dissuasori per evitare la sosta sulla discesa per i diversamente abili, in via Pietro Cossa, all'ingresso degli interni 293, ignoti li hanno nuovamente rimossi per poter parcheggiare le proprie auto", scrivono in una nota.

Una situazione della quale è venuta a conoscenza anche la Circoscrizione 5: "Il nostro tecnico andrà sul posto insieme ai Vigili e faranno intervenire una squadra per farli rimettere a posto", spiega Marco Novello, presidente della Circoscrizione 5. I panettoni sono stati posti perché in passato più volte sono sorti problemi dovuti al fatto che qualche automobilista utilizzasse quello slargo per parcheggiare la propria automobile. 

La vicenda si sarebbe già ripetuta almeno in altre due occasioni durante l'ultimo anno e i tecnici del Comune sono stati costretti a intervenire più volte per riposizionarli. 

"Ci chiediamo come sia possibile che alcuni cittadini possano permettersi tale comportamento a discapito di persone in carrozzina o con difficoltà motorie. Abbiamo scritto nuovamente alle istituzioni ed alla polizia locale per richiedere controlli e l'installazione di paletti o dissuasori fissi. Le istituzioni facciano sentire realmente la propria presenza, via Pietro Cossa non può essere zona franca, i residenti di Borgata Frassati meritano rispetto", concludono la nota Amando Monticone, presidente del circolo l'Aquilone di Legambiente, Marina Trombini, presidente dell'associazione Giustizia & Sicurezza e Paolo Biccari, candidato per la circoscrizione 5 con la lista civica Moderati
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, in via Pietro Cossa è battaglia sui 'panettoni': il Comune li mette e un 'furbetto' li toglie

TorinoToday è in caricamento