menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza freddo, la vecchia Porta Susa ospiterà i senzatetto

Quaranta posti letto e generi di conforto

E' emergenza freddo in città. Da sabato 24 febbraio, nella vecchia stazione di Porta Susa, verrà allestito un punto di accoglienza notturna per i senza dimora: quaranta posti letto in luogo coperto, caldo, sicuro e non distante dal centro cittadino, e generi di conforto. Luogo che resterà aperto tutti i giorni dalle 20 alle 8 del mattino. 

Una misura di rafforzamento dei servizi per chi non ha una casa, assunta dall’amministrazione comunale del capoluogo piemontese in vista dell’arrivo di un'ondata di forte maltempo che, prevedono i meteorologi, porterà nei prossimi giorni pioggia, neve e temperature al di sotto dello zero. Un evento climatico che aumenterà i disagi per chi trascorre la notte in strada, mettendone a rischio la salute. 

Con l’allestimento del centro notturno in piazza XVIII Dicembre -  la cui gestione è affidata a Protezione civile comunale e Croce Rossa Italiana - viene così potenziato il complessivo sistema di servizi destinati agli homeless, previsto dal Piano invernale per l’emergenza freddo, e si aggiunge all’incremento dei posti letto in strutture comunali e di altre realtà, al raddoppio della Boa urbana mobile, all’ampliamento dell’orario del ambulatorio di via Sacchi e all’apertura di nuovi spazi accoglienza resa possibile dall’accordo di collaborazione dello scorso dicembre tra Città di Torino, Arcidiocesi, Asl e Città della Salute.       

Da Palazzo Civico è ribadito l’invito, lanciato già nelle scorse settimane, a segnalare la presenza di persone senza dimora che, a causa di freddo e maltempo, si trovino in situazione di particolare criticità e abbiano bisogno di aiuto, telefonando alla Polizia Municipale al numero 011.0111 oppure inviando una comunicazione via mail all’indirizzo adulti@comune.torino.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento