Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

Unione civile tra uomini, la coppia di Favria dirà sì nel Canavese

Le nozze sono state negate dal sindaco del paese, ma i futuri coniugi si sposeranno comunque in zona

Valperga e Rivara sono solo gli ultimi due Comuni ad essersi fatti avanti per celebrare le nozze gay rifiutate dal Sindaco di Favria, Serafino Ferrino, che si è appellato alla possibilità di dichiararsi obiettore di coscienza.

I sindaci di diversi paesi del Canavese hanno invece “risposto”, anche fuori dai canali mediatici, alla volontà della coppia gay dichiarandosi disponibili a celebrare l’unione civile rispettando, tra l’altro, una legge dello Stato.

La coppia dirà sì nel Canavese anche se i futuri coniugi volevano rimanere ben alla larga dal clamore mediatico sollevato dal rifiuto del sindaco Serafino Ferrino.

Proprio per la precisa volontà di celebrare le nozze in totale tranquillità e anonimato la coppia gay aveva scelto Villa Soave a Favria. Di certo i due si sposeranno anche se dovranno rivedere necessariamente diversi dettagli logistici. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unione civile tra uomini, la coppia di Favria dirà sì nel Canavese

TorinoToday è in caricamento