Domenica, 20 Giugno 2021
Politica

Restauro degli edifici storici, il Comune stanzia un milione di euro

Tra gli interventi previsti, la sistemazione della pavimentazione del Mausoleo della Bela Rosin

Il Mausoleo della Bela Rosin (foto di repertorio)

Oltre un milione di euro per il restauro di alcune chiese, per il Mausoleo della Bela Rosin e il Convento dei Frati Minori al Monte dei Cappuccini. È la cifra che il Comune di Torino stanzierà per la sistemazione di alcuni edifici storici torinesi. La delibera, appena approvata a Palazzo Civico, porta la firma dell'assessora alla Cultura Francesca Leon.  Tra i restauri previsti quelli degli apparati decorativi interni della Chiesa di Santa Croce, in piazza Carlo Emanuele II.

 Da alcuni anni l’Amministrazione Comunale ha inserito nella programmazione l’intervento di recupero della chiesa juvarriana e della parte di manica prospiciente via Accademia Albertina, sede di alcune strutture della Curia e della casa parrocchiale della comunità romena di rito ortodosso, complesso costruito per ospitare le monache agostiniane tra il 1718 e il 1730.

Il cantiere riguarderà le decorazioni della cupola, del tamburo e della lanterna. Saranno anche effettuati interventi all’impianto di illuminazione e sistemati alcuni serramenti. Nel 1848 il plesso fu trasformato in ospedale militare e dopo un lungo periodo di degrado, la chiesa fu riaperta al culto nel settembre 1927, al termine di operazioni di restauro.  

Relativamente al restauro della pavimentazione del Mausoleo della Bela Rosin - lo storico monumento situato a Mirafiori Sud e sede oggi di spettacoli, incontri, visite guidate e appuntamenti culturali in genere - e per portare a termine i lavori al Monte dei Cappuccini, nell’area del Convento dei Frati minori, il Comune stanzierà 500mila euro, che saranno reperiti attraverso l’accensione di un mutuo. Da sottolineare inoltre i 207mila euro che si vanno ad aggiungere e che arrivano dalle casse della Compagnia San Paolo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Restauro degli edifici storici, il Comune stanzia un milione di euro

TorinoToday è in caricamento