Nuovi tram e potenziamento di linee e strutture, Torino chiede il finanziamento di 7 progetti

La domanda al Ministero delle Infrastrutture: gli interventi e la spesa prevista 

Immagine di repertorio

Torino presenterà, nei prossimi giorni, istanza al Ministero delle Infrastrutture concorrendo all’assegnazione delle risorse per il finanziamento di interventi destinati al trasporto rapido di massa. Per accedere alle risorse previste dal Fondo Investimenti rifinanziato dalla Legge di Bilancio 2018, città metropolitane, capoluoghi di regione e comuni con più di 100mila abitanti devono presentare i propri progetti entro il 31 dicembre di quest’anno. I fondi del Governo saranno destinati a interventi per il potenziamento del parco veicolare; alla realizzazione e al prolungamento delle linee metropolitane, tranviarie e filoviarie esistenti; all’estensione e implementazione della rete di trasporto rapido di massa, anche con modalità innovative.

Torino, progetti prioritari

La Giunta Comunale, su proposta dell’assessora alla Mobilità Maria Lapietra, ha approvato la delibera che individua come prioritari i progetti per la realizzazione del parcheggio di interscambio di piazza Bengasi e la sua sistemazione superficiale, il potenziamento della linea 15 e il rinnovo della flotta tranviaria, l’ammodernamento tecnologico delle motrici tranviarie serie 5000-TPR, la posa dei nuovi binari di collegamento tra via Cigna e corso Giulio Cesare utile alla revisione della rete e l’adattamento dei capolinea Falchera ed Hermada per tram monodirezionali.
 
“Con il contributo delle società partecipate Gtt e Infratrasporti.To – spiega l’assessora alla Mobilità Maria Lapietra -  abbiamo individuato come prioritari una serie di progetti che consentano di migliorare l’accessibilità al territorio, l’intermodalità, di riduzione dell’inquinamento acustico e atmosferico, secondo i principi della sostenibilitàambientale, con l’obiettivo di favorire gli spostamenti e migliorare la qualità di vita nella città“.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Interventi e spesa prevista 

La spesa prevista per i vari interventi proposti dalla Città di Torino supera i 226 milioni di euro ed è così suddivisa: 19 milioni e 990mila euro per piazza Bengasi; 13 milioni e 700mila euro per il potenziamento della linea 15; 122 milioni di euro per l’acquisto di 40 nuovi tram; 51 milioni 720mila euro per l’ammodernamento tecnologico (revamping) delle motrici tranviarie serie 5000-TPR; 13 milioni 650mila euro per l’intervento per i nuovi binari di collegamento tra via Cigna e corso Giulio Cesare; 1 milione 170mila euro per il progetto di capolinea Falchera e 3 milioni 730mila euro per quello del capolinea Hermada.
 
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Torino usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Piemonte centri commerciali chiusi il sabato e la domenica (tranne gli alimentari)

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Torino: positiva al coronavirus esce e va in giro, denunciata per epidemia colposa

  • Lavazza, offerte di lavoro a Torino e in provincia: le posizioni aperte

  • Incidente a Torino, auto finisce contro un palo: morta donna dopo l'urto violento

  • Incidente in strada a Torino: tram investe pedone e lo uccide

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento