Politica

Lettera di Fassino alla Toponomastica: "Ricordiamo Mauro Rostagno"

Il sindaco di Torino ha scritto una lettera alla Commissione Toponomastica chiedendo che venga onorata la memoria di Mauro Restagno, ucciso dalla mafia, chiedendo che gli venga intitolato un luogo della città

“La storia e la memoria del nostro vissuto sono un patrimonio da difendere. Da sempre mi adopero perché nulla e nessuno venga dimenticato. E come Sindaco di una città che ha segnato la storia nel Paese sento profondamente il dovere di onorare i tratti che hanno caratterizzato il sentire comune. Per questo motivo penso sia giusto ricordare Mauro Rostagno attraverso l’intitolazione di un luogo della città”.

In una nota inviata al Presidente del Consiglio Comunale, Giovanni Maria Ferraris, il Sindaco Piero Fassino richiama l’importanza di onorare la memoria del sociologo e giornalista torinese ucciso a 46 anni dalla mafia a Lenzi di Valderice, nel trapanese, il 26 settembre 1988.


Nella lettera il Sindaco scrive: ”Qualche giorno fa abbiamo insediato la Commissione Comunale Antimafia, sottolineando in questo modo la nostra collaborazione, la nostra volontà di trasparenza, l’impegno di Palazzo Civico a fianco di chi lotta ogni giorno per l’affermazione della legalità. Mi auguro quindi - conclude Fassino - che la Commissione Consiliare per la Toponomastica voglia accogliere le buone ragioni di quanti pensano che sia giusto lavorare per una società capace di offrire verità e giustizia”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lettera di Fassino alla Toponomastica: "Ricordiamo Mauro Rostagno"

TorinoToday è in caricamento