Giovedì, 17 Giugno 2021
Politica Mirafiori Nord / Via Angelo Scarsellini, 12

La polemica, Vignale: “Nelle case ATC più topi che persone”

La replica di Atc: "Negli spazi comuni ci sarà la deratizzazione, nelle cantine il problema è dell'incuria degli abitanti"

Un topo fotografato da Vignale nelle case ATC

“E' davvero vergognoso vedere che in alcune case Atc oramai ci sono più topi che persone a causa dell'incuria dell'Agenzia Territoriale per la casa”. Lo ha dichiarato lunedì il consigliere regionale di Forza Italia, Gian Luca Vignale durante un sopralluogo effettuato negli alloggi popolari di via Scarsellini, 12 a Torino di proprietà del Comune di Torino ed amministrati da Atc. 

“I residenti ci avevano avvertito che avremmo trovato sporcizia e topi morti – ha proseguito Vignale – ma lo scenario che ci siamo trovati era davvero incredibile. Immondizia, ratti, insetti non solo nelle cantine e nei cortili, ma addirittura dentro gli alloggi. Il tutto nell'assoluto silenzio e noncuranza dell'Atc e del Comune. Tanto che un centro famiglia, autorizzato dal Comune ad operare in quei locali, ha dovuto chiudere”. 

“Atc e Comune – ha concluso Vignale – hanno il dovere di intervenire e garantire l'igiene di alloggi di proprietà pubblica. Secondo il regolamento di Atc sono i residenti che devono avviare una raccolta firme per chiedere la derattizzazione, ma viste le condizioni serve prima una totale operazione di pulizia delle cantine”.

Non è mancata la replica di ATC: “Gli interventi di deratizzazione, come prevede il codice civile, sono una spesa che viene addebitata ai residenti: per questo il nostro regolamento prevede che debbano essere richiesti con una raccolta firme di almeno la metà di essi. Atc aveva ricevuto, la settimana scorsa, soltanto la raccolta firme dalla scala D ma, dal momento che un intervento complessivo su tutte le scale è certamente più efficace, ha sollecitato gli altri abitanti a fare altrettanto”. 

Così è stato, venerdì mattina i residenti hanno consegnato all’amministratore Atc le firme raccolte relative anche alle altre scale e quindi l’Agenzia ha potuto richiedere l’intervento di una ditta specializzata che interverrà nei prossimi giorni. L’intervento nelle parti comuni richiesto dai residenti lo risolverà comunque. Sugli interventi nelle cantine ATC puntualizza: “Per quanto riguarda la sporcizia nelle cantine, causa dell’infestazione, va precisato che è causa dell’incuria degli abitanti: la cura degli spazi comuni è infatti affidata al rispetto delle regole e al decoro di chi vive in uno stabile, nelle case popolari come altrove”.

Infine sullo spazio famiglia conclude ATC: “Quello è un locale della Città dato in gestione alla Circoscrizione 2: tuttavia né Atc, né la Città di Torino hanno ricevuto da parte della cooperativa che lo gestisce alcuna segnalazione su questo problema”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La polemica, Vignale: “Nelle case ATC più topi che persone”

TorinoToday è in caricamento