Martedì, 28 Settembre 2021
Politica

Tnt, Cerutti (Sel): "Positiva la richiesta della Regione"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Sulla questione TNT Express abbiamo fatto un primo passo in avanti a favore dei lavoratori: l'assessore al lavoro della Regione Piemonte, Claudia Porchietto,  richiederà un tavolo di confronto presso il Ministero dello Sviluppo Economico dove affrontare, insieme al ministro ai Trasporti, le future prospettive e gli investimenti sulla logistica che il Governo vorrà attuare.

La notizia ci è stata riferita in sede ufficiale durante il Question Time che si è svolto oggi in Consiglio regionale quando è stata data risposta ad una nostra interrogazione volta a chiarire le intenzioni del nostro ente in merito al futuro dei lavoratori piemontesi di TNT. L’Amministratore Delegato dell'azienda, Tony Jakobsen, con una lettera datata 10 giugno 2013, ha infatti annunciato un piano di ristrutturazione aziendale che prevede l’esubero di 854 dipendenti a livello nazionale. Solo in Piemonte questo provvedimento colpirà 267 lavoratori: 244 della Direzione Generale di San Mauro Torinese e Settimo Torinese, 6 delle filiali di Asti, 6 di Cuneo e Omegna, 5 a Serravalle Sesia.

Riteniamo anche di rilevante importanza la volontà dell'assessore regionale al Lavoro di riconvocare un tavolo politico regionale specifico su TNT, invitando la stessa azienda, per sviluppare strategie sulla logistica locale. Il 27 giugno scorso è stato inoltre siglato un patto sulla logistica dai presidenti delle regioni Piemonte e Liguria. Chiediamo anche un'azione comune fra gli assessori al lavoro di Piemonte, Liguria e Toscana sulla questione.

Tutte queste azioni dovranno essere attuate nei tempi più breve possibile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tnt, Cerutti (Sel): "Positiva la richiesta della Regione"

TorinoToday è in caricamento