Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica Nizza Millefonti / Via Canelli

Una terrazza per vedere i lavori della nuova sede della Regione

Un osservatorio privilegiato, uno sguardo su ciò che verrà. Da oggi è possibile, con la terrazza sul cantiere della nuova sede della Regione Piemonte, inaugurata dal governatore Cota e dall'assessore Quaglia

Il Presidente della Regione Cota all'inaugurazione della terrazza (foto Regione Piemonte)

Inaugurata questa mattina la terrazza sul cantiere dove si sta costruendo la nuova Sede unica dell’ente. Presenti al taglio del nastro il presidente della Regione, Roberto Cota, e dell’assessore al Patrimonio, Giovanna Quaglia. Si tratta di un punto di osservazione, con ingresso da via Canelli angolo via Farigliano, aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18. Da questa postazione, una struttura riparata dal sole, vestita con pannelli informativi e dotata di panchine e distributore di bibite, i cittadini possono avere una visuale completa dei lavori che si stanno eseguendo e seguirne l’avanzamento.

La terrazza è solo una delle iniziative messe in campo dalla Regione per informare la popolazione, e in particolare i residenti del quartiere, sugli sviluppi dell’opera e sui benefici che deriveranno dall’intera operazione, che non prevede solo la realizzazione del palazzo della Regione, ma la riqualificazione dell’intera area ex Fiat Avio.

Contestualmente all’apertura della terrazza, è andato in linea il sito www.sedeunica.regione.piemonte.it, dove tutti coloro che sono interessati possono approfondire le caratteristiche del progetto e essere aggiornati sulle novità che riguardano il cantiere. Dal portale, grazie al posizionamento di due webcam a est e a ovest, è anche possibile seguire dal proprio computer l’andamento dei lavori. “I lavori procedono ad un ritmo incalzante - ha rilevato Cota - ed è giusto che un cantiere così importante possa essere visto dalla città e non chiuso, come succede in tutti i Paesi del mondo quando si realizzano le grandi opere pubbliche”. Il presidente ha aggiunto che “a New York il cantiere di Ground Zero non è tanto più grande di questo” ed ha portato il tunnel del Gottardo, in Svizzera, come modello di “opera partecipata dai cittadini. Questo è un cantiere pacifico, trasparente, é giusto che lo si faccia vedere ai cittadini e che essi partecipino”.



L’assessore Quaglia ha ricordato i benefici che deriveranno dalla realizzazione del grattacielo: “Risparmieremo tutti gli affitti degli uffici sparsi in città, daremo vita a una nuova immagine del quartiere, poiché l’intera area ex Fiat Avio sarà riqualificata. Credo sia anche importante sottolineare la partecipazione di imprese piemontesi a questo progetto. Il Piemonte non ha bisogno di polemiche ma di guardare al futuro e di programmarsi per opere che possano qualificare il territorio”.

Maggiori informazioni sul sito della Regione Piemonte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una terrazza per vedere i lavori della nuova sede della Regione

TorinoToday è in caricamento