menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tav, Cota non ha dubbi: "Oggi costerebbe di più non farla"

Il Presidente della Regione è intervenuto al programma Agorà. Intanto in Senato sono stati destinati 30 milioni per le opere di riqualificazione in Val Susa

Il Governatore della Regione Piemonte, Roberto Cota, è tornato a parlare della tanto discussa alta velocità. "Oggi costerebbe di più non fare la Tav che farla", ha detto intervenendo in tv al programma Agorà. Il perché è presto detto: "Abbiamo iniziato il tunnel esplorativo e pagheremmo penali che ci metterebbero in ginocchio".

"A parte la grande prospettiva legata alla realizzazione delle infrastrutture che portano lavoro e al fatto che il nostro sistema viene posto al centro del commercio internazionale e quindi saremmo completamente tagliati fuori se non facessimo la Tav, - ha aggiunto Cota - anche dal punto di vista dei costi non possiamo prendere impegni e poi non rispettarli. Questa è una mistificazione che è frutto di una contrapposizione ideologica".

Intanto la Commissione Lavori Pubblici del Senato ha approvato l'emendamento che destina 30 milioni in 3 anni per le opere di riqualificazione in Val Susa. Da un lato Stefano Esposito del Partito Democratico si è detto "molto soddisfatto" perché "in questo modo può partire la programmazione e si potranno destinare risorse anche per le scuole e gli edifici pubblici". Dall'altro il senatore del Movimento 5 Stelle Marco Scibona ha commentato dicendo che "i trenta milioni dell'emendamento spaccia per compensazioni alla Tav ciò che invece è solamente un diritto dei cittadini che pagano le tasse".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento