Tav, Chiamparino: “Se il Governo si sfila, siamo pronti a farla noi”

Il Governatore vuole risposte “chiare e inequivocabili”

Sergio Chiamparino

“Se il Governo si tira indietro, la Tav la faremo noi”. Sergio Chiamparino, il Governatore del Piemonte, dopo l’approvazione in Consiglio regionale di un ordine del giorno di Forza Italia che va proprio in questa direzione, si espone su Facebook: “Se malauguratamente il Governo dovesse bloccare la Tav, noi siamo pronti - oltre a chiedere al Consiglio Regionale una legge per attuare in tempi rapidissimi un referendum popolare in Piemonte - a lavorare con le Regioni limitrofe per prenderne in carico la realizzazione, ovviamente discutendo la quota dei 10milardi di fiscalità che ogni anno la Regione Piemonte trasferisce allo Stato". 

“Non c’é più tempo da perdere”

Il documento, il cui primo firmatario è Andrea Fluttero, è stato approvato in Consiglio regionale ed è passato con voto bipartisan, 5 Stelle esclusi. E Chiamparino a questo punto, chiede risposte “chiare e inequivocabili” sul futuro del Tav: "La risposta del Governo è inadeguata: il premier Conte ha confessato di non conoscere ancora il dossier, il ministro Toninelli ha fatto finta di non capire la fretta che gli ha messo la ministra francese Borne, Di Maio si limita al bon ton degli inviti, mentre Salvini - affonda il Governatore - dice che la Tav è l'unica opera su cui é giusto fare l'analisi costi benefici". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E nell’aula del Consiglio ha sottolineato che “non c’è più tempo da perdere”, ribadendo il suo diritto ad essere ascoltato dal Governo. Chiamparino infatti ha ricordato di aver chiesto per iscritto, lo scorso 6 giugno, al ministro dei Trasporti Danilo Toninelli, un incontro e di non aver ricevuto alcuna risposta. “Non mi è stato risposto neppure ‘crepa’ - ha sottolineato il presidente della Regione - Non è tollerabile che ai rapporti istituzionali vengano sostituiti rapporti tutti interni ai partiti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tifoso interista scommette sull'eliminazione della Juve dalla Champions: vince quasi 10mila euro

  • Tragico schianto nella notte: auto in un una scarpata, morti cinque ragazzi

  • Violento acquazzone su mezza provincia: alberi caduti, allagamenti e ferrovia interrotta

  • Compleanno torinese per i 18 anni del figlio di Fabrizio Corona e Nina Moric: pronta una grande festa

  • Colpo della dea bendata: il Superenalotto premia un giocatore con 37mila euro

  • Morte di Viviana Parisi, l'arrivo dei genitori da Torino e dei fratelli: martedì l'autopsia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento