Politica Piazza Palazzo di Città

Torino, maxi sconto del Comune sulla tassa rifiuti: le categorie che ne hanno diritto

La tariffa costerà il 98% in meno

Immagine di repertorio

Dal Comune di Torino arriva una boccata di ossigeno per commercianti, esercenti, liberi professionisti e associazionismo. Sono state infatti approvate dal consiglio comunale - riunito oggi pomeriggio 21 giugno - alcune agevolazioni relative al pagamento della tassa sui rifiuti per l'anno 2021. 

Si tratta di un provvedimento che vuole andare incontro alle esigenze di alcune categorie che nel 2020, e in parte nel 2021, hanno subito forti disagi a causa del covid e delle restrizioni messe in atto come misura di contenimento del contagio. 

Il provvedimento, già approvato nei giorni scorsi dalla Giunta, prevede la riduzione del 98% della tariffa (parte fissa e parte variabile) dovuta nel primo semestre dell’anno 2021. Sconti sono previsti anche per attività commerciali e artigianali che si trovino in zone di cantieri che si prolunghino oltre i 6 mesi; 10% di agevolazione per i locali di culto; 30% l’agevolazione per associazioni e scuole per l’infanzia e per le scuole per l’infanzia parificate aderenti alla Fism.

Il provvedimento conferma, anche per il 2021, per le utenze domestiche, le agevolazioni per i nuclei familiari in situazioni di disagio economico risultante da certificazione ISEE con percentuali di sconto del 15%, 25% e, per la fascia con valore ISEE fino a 13 mila euro, del 40%. Le fasce ISEE prevedono tre scaglioni: 0-13.000 euro; 13.000-17.000 euro; 17.000-24.000 euro. 

Chi può godere della riduzione della tariffa

Le categorie che potranno godere della riduzione del 98% della tariffa sono: 

residence e pensionati privati per anziani, cinema teatri, studi televisivi, sale convegno, sale da ballo, discoteche, locali notturni, spettacoli, palestre, campeggi, imbarcaderi, impianti sportivi, alberghi, pensioni, locande, affittacamere, agenzie viaggio, tour operator, chioschi, saloni per esposizioni di merci senza licenze commerciali, depositi, concessionari, gallerie d'arte, circoli aziendali, locali di esercizi commerciali per vendite al minuto e all'ingrosso, ristoranti, pizzerie, tavole calde, circoli privati, birrerie, bar, sale da gioco, circoli privati, botteghe artigianali, scuole private, università, magazzini, rimesse roulottes, stadi da calcio, locali occupati da enti, associazioni con fini assistenziali, politici, culturali, sindacali, religiosi, associazioni promozione sociale, onlus. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, maxi sconto del Comune sulla tassa rifiuti: le categorie che ne hanno diritto

TorinoToday è in caricamento