menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tari, una mozione per andare incontro agli operatori dei mercati torinesi

La proposta è dal consigliere della Lega Nord Fabrizio Ricca, cofirmata da Mensio e Russi del M5S

È stata approvata in Consiglio comunale una mozione per ridurre le tariffe della Tari per gli esercenti dei mercati di Torino. L'intenzione è quella di armonizzare le tariffe con le altre città italiane e mitigare l'impatto della tassa su questo specifico settore commerciale che sta vivendo un periodo difficoltoso. 

L’iniziativa, proposta dal consigliere della Lega Nord Fabrizio Ricca, e cofirmata dai presidenti di Commissione Mensio e Russi (M5S), vuole sensibilizzare la Giunta su vari punti. Innanzitutto ridurre le tariffe Tari per le categorie relative al commercio su area pubblica 30, 31 e 34 compatibilmente con le esigenze di bilancio. Valutare inoltre, sia a livello economico che giuridico, la possibilità di liquidare la Tari giornaliera anche per i titolari di Autorizzazioni di tipo A, al fine di ridurre il numero di insoluti. 

Tra i vari punti, avviare, entro il primo semestre 2017, valutandone l'impatto economico e la fattibilità tecnica e legislativa, una sperimentazione su un'area mercatale torinese, scelta mediante una serie di criteri oggettivi (numero operatori, superficie occupata, quantità storica di raccolta differenziata, ecc.) per coinvolgere gli operatori nella gestione di raccolta, pulizia, differenziazione del rifiuto da loro prodotto, al fine di ridurre i relativi costi per la Città e gli operatori. 

E infine, proprio per salvaguardare il commercio ambulante, promuovere uno studio di revisione dei coefficienti moltiplicatori. Alla mozione si è dichiarata favorevole la sindaca Chiara Appendino che ha commentato affermando di voler dare pieno appoggio a un'iniziativa in aiuto di un settore in difficoltà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

A Collegno campi di colza in fiore: cosa sono e a cosa serve la colza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento