menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tassa rifiuti, sconti ai piccoli negozi e tariffe più alte per i supermercati

Approvata la mozione della Lega Nord

Buone notizie per i piccoli negozi. E' stata approvata infatti in Sala Rossa la mozione presentata da Fabrizio Ricca della Lega Nord che impegna l'esecutivo di Palazzo Civico, nel bilancio di previsione 2018, a riequilibrare le tariffe sulla tassa rifiuti come avvenuto nel 2017 per gli ambulanti. Un atto che permetterà la rimodulazione delle percentuali, aumentandole, a carico delle medie e grandi strutture di vendita, in modo da ridurre quelle relative alle attività commerciali di prossimità e di mercati.

La spinta della Lega Nord

Un'azione per la quale Ricca si batte da tempo e che oggi appare soddisfatto: "Abbiamo aiutato i negozi abbassandogli la tassa rifiuti per aumentarla alla grande distribuzione - ha commentato il consigliere del Carroccio -. I negozi di prossimità, sempre più soffocati dalla nascita di nuovi centri commerciali, sono parte fondamentale del tessuto sociale ed economico della città". 

Tutte le scadenze

In Consiglio comunale è stata inoltre approvata la delibera che definisce le rate per il pagamento della Tari. Le utenze non domestiche dovranno calcolare l’acconto applicando il 70% delle tariffe applicate nel 2017, con scadenza il 20 marzo, 20 aprile e 20 maggio 2018. Per coloro che desiderano saldare l’acconto in un’unica soluzione, sarà possibile utilizzare il modello F24 precompilato ed allegato all’avviso bonario di pagamento con scadenza unica il 20 maggio 2018.

Il saldo per le utenze non domestiche, a seguito dell’approvazione delle nuove tariffe e delle agevolazioni previste per l’anno 2018, terrà conto dei versamenti già effettuati e potrà essere versato in due rate con scadenza il 15 ottobre e il 15 novembre 2018. Per quanto riguarda le utenze domestiche, invece, l’acconto Tari sarà calcolato applicando il 40% delle tariffe approvate nel 2017 e le scadenze saranno il 30 aprile ed 31 maggio 2018. Il saldo, che dovrà tener conto delle tariffe 2018 e di quanto versato in sede di acconto, dovrà essere versato in un’unica soluzione entro il 10 dicembre 2018.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento