Politica Venaria Reale

Saitta scrive a Di Paola: "No al taglio della base elicotteristi di Venaria"

Il presidente della Provincia: "In caso di calamità naturale o in caso di allarme incendi tutto il nord ovest dell'italia sarà privo di una base operativa posizionata in maniera strategica"

“Tutta l’Italia nord ovest resterà senza base elicotteristi a saranno a rischio i servizi di protezione civile oltre ai voli notturni per le emergenze sanitarie: non è una questione di campanile, ma un allarme che metterà a rischio la sicurezza di molti milioni di abitanti”. Lo scrive il presidente dell’unione Province italiane Antonio Saitta in una lettera aperta al ministro della Difesa, l’ammiraglio Giampaolo Di Paola segnalando i rischi che comporta la chiusura della base di Venaria del 34° gruppo squadroni aviazione esercito “Toro” decisa dal Governo nella manovra di spending review.

“Non difendo semplicmente l’aeroporto militare più antico in Italia, dove lavorano circa 200 militari - scrive fra l’altro Saitta al Ministro della Difesa - ma per avvisare il Governo di rischi concreti per la salute pubblica; in caso di calamità naturale o in caso di allarme incendi tutto il nord ovest dell’italia sarà privo di una base operativa posizionata in maniera strategica per supportare la Brigata Alpina Taurinense, la scuola militare alpina della Valle d’Aosta, il comando Nato di Solbiate Olona (Varese) che dovrebbero appoggiarsi ai reparti volo di Bolzano o Rimini con evidente incremento dei costi”.

Saitta si dice convinto che il Ministero della Difesa “dovrà ripensare a questo taglio per ragioni di sicurezza pubblica”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saitta scrive a Di Paola: "No al taglio della base elicotteristi di Venaria"

TorinoToday è in caricamento