Sabato, 25 Settembre 2021
Politica

Sanità, Biolè: "La Regione inizia la svendita delle case di riposo"

Secondo Biolé, è importante che "operatori, fruitori e amministratori lungimiranti facciano massa critica contro questo tipo di politiche, completamente indifferenti alle necessità primarie"

"Il coup de theatre dell'assessore Monferino, che proprio nel fine settimana elettorale pone le basi per la teorizzata e famigerata 'esternalizzazione' del patrimonio immobiliare delle Aziende Sanitarie, partendo dalle case di riposo, è tanto improvvido quanto dannoso": è l'opinione Fabrizio Biolé, consigliere regionale Gruppo Misto Progetto Partecipato del Piemonte.

"Nessuno nega le enormi difficoltà economico-finanziarie della Regione, peraltro causate in primis da cattiva gestione la cui responsabilità è spalmata sulle varie Giunte succedutesi negli ultimi 15 anni; e certo un amministratore con una forma mentis manageriale (come Monferino) antepone - sostiene Biolé - il mero calcolo ragionieristico alla garanzia dell'erogazione di servizi ai cittadini, peraltro costituzionalmente sancita".

Secondo Biolé, è importante che "operatori, fruitori e amministratori lungimiranti facciano massa critica contro questo tipo di politiche, completamente indifferenti alle necessità primarie e ai principi di equità e giusta assistenza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, Biolè: "La Regione inizia la svendita delle case di riposo"

TorinoToday è in caricamento