Venerdì, 15 Ottobre 2021
Politica

Ghiglia (Pdl) attacca Fassino: "Spende come 13 parlamentari"

Dal Pdl dure critiche al primo cittadino: "Sommando le retribuzioni del city manager Vaciago e dell'insostituibile addetto stampa Giovannetti si arriva a 64 mila euro mensili"

Dure accuse del Pdl torinese al sindaco Piero Fassino. E' Agostino Ghiglia a parlare: "Il sindaco di Torino spende per il city manager e l'addetto stampa "come 13 parlamentari". Ghiglia chiede al primo cittadino di contenere i costi della politica "licenziando il city manager Vaciago e l'addetto stampa Giovannetti".

"Sommando le retribuzioni del city manager Vaciago e dell'insostituibile addetto stampa Giovannetti - sottolinea Ghiglia - si arriva a 64 mila euro mensili, la somma percepita a titolo d'indennità di ben 13 parlamentari della Repubblica".


Il numero due del Pdl nel capoluogo piemontese aggiunge: "Per quanto riguarda Vaciago pur consapevoli che egli sia il depositario ermetico di 'segreti olimpici' come miliardi di lire di consulenze inutili, trattative private al triplo del costo, e così via, ci chiediamo che senso abbia dare tutti questi soldi non a un top manager in grado di gestire in prospettiva la macchina comunale ma a un pensionando". "Fassino - afferma Ghiglia - deve dare un segnale: imponga a tutti i direttori e dirigenti del Comune una retribuzione massima pari all'indennità dei parlamentari". (ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ghiglia (Pdl) attacca Fassino: "Spende come 13 parlamentari"

TorinoToday è in caricamento