Lunedì, 20 Settembre 2021
Politica

Stati Generali del Roero: 22 sindaci firmano la Carta di Vezza

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Gli Stati Generali del Roero sono una realtà, una realtà viva e attiva che ha portato centinaia di persone sabato 14 aprile ad affollare la sala polifunzionale di Vezza d'Alba. Sono 22 Comuni roerini capitanati dai rispettivi sindaci, i rappresentanti di associazioni, cooperative, pro loco e tutta quella società civile che è il cuore pulsante di un territorio che ha una popolazione di 55 mila abitanti e che vuole contare sempre di più a livello provinciale e regionale. Dalle 9 del mattino si è aperta la carrellata delle esperienze, delle testimonianze e dei progetti che puntano alla crescita costane di una zona con grandi potenzialità ancora inespresse.

Il sindaco di Priocca Marco Perosino, in qualità di presidente dei sindaci del Roero, ha aperto i lavori con un discorso chiaro e puntale su quello che è lo spirito di questi Stati Generali e soprattutto di quelli che sono gli obiettivi. Parole, ma  soprattutto fatti che andranno ad incidere in maniera evidente sulla vita di tutta la società roerina per i prossimi due anni, tutto sancito dalla “Carta di Vezza” sottoscritta da tutti i sindaci della zona.

Oltre trenta relatori tra i quali la presidente della Provincia di Cuneo, Gianna Gancia, l’assessore provinciale, Roberto Russo, il consigliere regionale Giovanni Negro, il consigliere regionale Mino Taricco, il senatore Michelino Davico, l’onorevole Bartolomeo Giachino e l’assessore regionale al turismo Alberto Cirio che ha concluso i lavori degli Stati Generali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stati Generali del Roero: 22 sindaci firmano la Carta di Vezza

TorinoToday è in caricamento