Venerdì, 25 Giugno 2021
Politica

Innovazione, Lavolta: “Stiamo studiando carnet digitale per start up”

Dai servizi agli spazi per coworking per attivare menti più innovative

I centomila euro che da Bruxelles arriveranno a Torino, dopo che la città, lo scorso aprile, è stata decretata la seconda più innovativa d'Europa, verranno reinvestiti dal Comune di Torino per favorire lo sviluppo di start up e nuove idee imprenditoriali.

Lo ha annunciato l'assessore all'Innovazione, Enzo Lavolta: "Il premio ci consegna non solo degli onori, ma anche una responsabilità. A Bruxelles ci hanno dato 100 mila euro, che vorremmo reinvestire per organizzare un carnet digitale di opportunità per chi decide di investire in ricerca e innovazione sul territorio o per giovani che hanno un'idea imprenditoriale o una start up da supportare".

Tradotto: il carnet conterrà dei servizi, dalla possibilità di stampare in 3D un progetto fino a quella di avere a disposizione spazi di co-working per sviluppare il proprio business. L'idea è ancora in cantiere, ma ad uno stadio avanzato, ha assicurato Lavolta, a margine della presentazione del festival "Supernova". "Stiamo studiando le modalità per realizzarla. Stiamo lanciando un appello a tutte le grandi aziende che vogliano fornire degli spazi o un servizio, delle competenze o degli strumenti, del resto scoprire giovani menti innovative può essere un vantaggio anche per loro" ha concluso l'assessore.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Innovazione, Lavolta: “Stiamo studiando carnet digitale per start up”

TorinoToday è in caricamento