Politica Madonna di Campagna / Via Stradella

Ancora contestazioni in Consiglio: tutto sospeso, intervengono i civich

Il presidente Florio ha sospeso il Consiglio di Circoscrizione 5 quando si sono scaldati gli animi e alcune persone dal pubblico hanno chiesto le dimissioni della Giunta. Presenti anche le telecamere di Ballarò

Non si placano le polemiche nella Quinta Circoscrizione di Torino. L’indagine sui gettoni di presenza che avrebbero ricevuto persone che in realtà erano assenti ha nuovamente condizionato l’andamento dei lavori in aula, al punto che il presidente Rocco Florio ha sospeso il Consiglio anzitempo. Il dibattito si è animato durante la discussione sulla surroga del coordinatore della prima commissione Alberto Formichella, dimessosi dopo i recenti avvisi di garanzia nonostante non figuri tra gli indagati.

In via Stradella erano presenti alcuni manifestanti, come avvenuto nel precedente Consiglio, e le telecamere del programma televisivo Ballarò. Quando gli animi si sono accesi, dal pubblico sono state chieste a gran voce le dimissioni dell’intera Giunta di Circoscrizione. Il presidente Florio ha così chiesto l’intervento della Polizia municipale che ha fatto uscire i presenti identificandoli.

“Non si può continuare così - ha detto il consigliere del Movimento 5 Stelle Antonino Iaria -. I cittadini dei quartieri di Madonna di Campagna, Borgo Vittoria, Lucento e Vallette chiedono onestà e trasparenza dai propri rappresentanti nelle istituzioni invece, come risposta, ottengono l'allontanamento e l'umiliazione di essere identificati. La risposta del presidente Florio è stata inqualificabile”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora contestazioni in Consiglio: tutto sospeso, intervengono i civich

TorinoToday è in caricamento