menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Governo boccia l'emendamento Cinque Stelle: " Torino non avrà i 61 milioni"

La sindaca Appendino: "Non ci fermeremo, la Città deve avere ciò che le spetta"

Torino non avrà i 61 milioni dal Governo. È stato bocciato infatti l'emendamento del Movimento Cinque Stelle, la cui prima firmataria era la deputata Laura Castelli, che chiedeva pieno ristoro a favore dei Comuni per il mancato gettito derivante dalla riforma dell'Imu-Tasi.

L'emendamento proponeva per il capoluogo piemontese una ripartizione in 3 tranches del fondo perequativo: soldi che però il comune non vedrà. "Non ci fermeremo - ha ribattuto la sindaca Chiara Appendino - finché il Governo non darà alla Città di Torino e ai suoi cittadini ciò che gli spetta". 

Anche la prima firmataria ha commentato questa decisione: "La cosa inammissibile è che alcuni comuni, come Lecce, i soldi li hanno avuti mentre ad altri, come Torino, il Governo non vuole darli. E' inaccettabile che il Mef continui a sostenere di non aver sbagliato i suoi calcoli - ha continuato la Castelli - quando ci sono diverse sentenze che lo attestano, ed è ancora più inaccettabile che tali sentenze valgano per alcuni Comuni e non per altri".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento