Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica

Malore a Firenze per Fassino, il sindaco non parte per Tunisi

Il primo cittadino del capoluogo piemontese ha preferito rimanere a Torino dopo il malore che lo ha colpito nella giornata di ieri a Firenze. Non si tratterebbe di nulla di grave, ma ha dovuto disertare la manifestazione

Il sindaco Piero Fassino non è riuscito a essere presente alla manifestazione contro il terrorismo organizzata per oggi a Tunisi, in seguito all’attentato in cui sono morti quattro italiani, tra cui due torinesi. Il malore accusato nella giornata di ieri dal primo cittadino, mentre si trovava in visita a Firenze, lo ha costretto ad annullare la partenza e la partecipazione al fianco del Capo del Governo Matteo Renzi.

Fassino è stato sottoposto ad alcuni esami clinici che non hanno dato spazio a preoccupazioni sullo stato di salute, ma ciononostante il sindaco ha preferito rimanere a Torino nella giornata odierna.

A Tunisi è stato inviato Giovanni Giannetti a rappresentare il capoluogo piemontese, una delle città più colpite dall’attacco terroristico. Giovannetti è lo storico portavoce del sindaco Fassino e la sua presenza era già prevista nella delegazione italiana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malore a Firenze per Fassino, il sindaco non parte per Tunisi

TorinoToday è in caricamento