rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Politica

Otto Sindaci chiedono l’adeguamento dei blocchi auto e "bacchettano" Torino

Per migliorare la qualità dell’aria: “Si è perso già troppo tempo”

I Comuni dell’hinterland torinese (Grugliasco, Beinasco, Settimo Torinese, Collegno, Nichelino, Rivoli, Moncalieri e Orbassano) scrivono alla città metropolitana per chiedere che vengano adeguate in tutti i comuni (compreso Torino) le limitazioni al traffico.

Si intende farsi carico di qualche piccolo disagio in cambio di una migliore qualità dell’aria. “Perché si è perso già troppo tempo – affermano i sindaci degli 8 comuni –. I blocchi a singhiozzo comunicati con pochissimo preavviso hanno creato incertezza. Gli orari dei blocchi torinesi hanno generato difficoltà non solo ai lavoratori e ai pendolari, ma anche ai genitori che devono accompagnare i figli a scuola”.

Secondo i primi cittadini il blocco dei veicoli Euro5 invece ha rappresentato un valore ideologico che, tra tutti i Comuni italiani che hanno adottato misure antismog, è stato attivato solamente dal comune di Torino. Tale provvedimento ha creato gravi disagi a chi, con vari sacrifici, ha acquistato una vettura pochi anni fa e a chi, dall’altra parte, doveva controllare le categorie da bloccare.

“Non abbiamo più tempo – continuano i sindaci – occorre andare oltre le ideologie e i limiti pregiudiziali, e per questo motivo, concediamo di buon grado questa piccola porzione di sovranità territoriale. Chiederemo ai nostri cittadini di tollerare qualche blocco in più rispetto a quanto avviene oggi, ma Torino dovrà adeguarsi agli orari definiti dal protocollo padano, dovrà altresì adeguare le modalità di rilievo coi due giorni settimanali, eliminare l’inutile blocco dei veicoli Euro5 e infine dovrà decidere, assieme a noi, quale delle centraline torinesi (esclusa Rebaudengo) vada adottata come campione. Non è una sfida ardua, si tratta semplicemente di attenersi a quanto stabilito in sede interregionale e ministeriale. Noi spiegheremo ai nostri cittadini che, al prezzo di qualche disagio, la strada giusta è questa”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Otto Sindaci chiedono l’adeguamento dei blocchi auto e "bacchettano" Torino

TorinoToday è in caricamento