rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Politica Madonna di Campagna / Via Stradella

Spina Reale, i residenti di nuovo in strada per la legalità

Per ora, niente telecamere nel quartiere

I residenti della Spina Reale non mollano. Mercoledi 6 giugno, a partire dalle 21, si è svolta la settima passeggiata per la legalità e la sicurezza, una forma di protesta spontanea e assolutamente pacifica, contro la microcriminalità. "Basta spaccio: più sicurezza nei nostri quartieri" e ancora "No spaccio, sì legalità" si legge sugli striscioni con cui hanno sfilato, per l'ennesima volta, gli abitanti in zona. Dopo il "no" momentaneo dell'amministrazione alla richiesta delle telecamere nel quartiere, - "Per ora non si può fare - aveva detto Roberto Finardi, assessore alla Sicurezza - ma ci daremo da fare, insieme al Prefetto, affinché queste problematiche siano risolte" - gli abitanti comunque non si arrendono 

"Uniti, riprendiamoci la Spina" 

I residenti, per la verità non molti, una quarantina, si sono dati appuntamento nella piazzetta delle fontane, su via Stradella, davanti alla sede della Circoscrizione 5 e hanno dato il via al percorso verso largo Giachino, lungo via Stresa, via Cantoira, via Lucento, via Borgaro, via Viterbo per concludere con un breve presidio in piazza Vetta d'Italia. Sulla pagina Facebook "Quelli della Spina di via Stradella" continuano gli appelli dei residenti a partecipare numerosi a queste iniziative spontanee:" Noi cittadini attivi ci siamo - si legge - e confidiamo in maggior aiuto e presenza da parte di tutti. Uniti, riprendiamoci la Spina". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spina Reale, i residenti di nuovo in strada per la legalità

TorinoToday è in caricamento