Chiamparino fa dietrofront e resta in Consiglio regionale

"Accompagnerò l'avvio dell'attività del Pd"

Ci ha ripensato Sergio Chiamparino. Il suo addio alla Regione Piemonte annunciato dopo la vittoria alle elezioni di Alberto Cirio, dovrà attendere. Almeno per il momento. L'ex governatore occuperà il suo seggio in Consiglio regionale per la seduta di apertura e anche oltre, fino a una data "da definire".

A darne notizia i consiglieri regionali del Pd che, in una nota, lo ringraziano "per avere dato la disponibilità a restare per una fase di accompagnamento della quale verrà definita, in seguito, la durata, contribuendo con la sua grande esperienza all'opposizione".

Lo stesso Chiamparino ha confermato: "Ho partecipato oggi alla riunione del nuovo gruppo regionale Pd, abbiamo convenuto sulla necessità di una mia iniziale partecipazione al lavori consiliari, in accompagnamento all'avvio dell'attività del gruppo stesso. I tempi saranno definiti in itinere - precisa l'x presidente - in coerenza con quanto già detto, quando ho annunciato che la mia uscita sarebbe stata concordata nei modi e nei tempi con la coalizione".
  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento