rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Centro

Caro sindaco le scrivo, li vede tutti quei senza fissa dimora? Le chiedo un impegno per loro

Sempre più persone vivono per strada

Caro sindaco le scrivo per dirle che ieri sera, quando mi sono messo a letto, ho sentito freddo. Sì, ho sentito freddo e sono sicuro che almeno una volta nella vita sarà capitato anche a lei di provare la stessa sensazione. Sa quando si solleva il piumone, che magari è già coperto da un paio di strati in più, e la pelle viene a contatto con le lenzuola fredde? Ecco, ieri sera io ho sentito quel tipo di freddo. 

No, stia tranquillo, non è un problema di riscaldamento il mio: pago le rate condominiali regolarmente e ho goduto quando ho sentito spandersi nell'aria domestica il tipico profumo di quando vengono accesi i riscaldamenti. Il mio è semplicemente un problema di coscienza. Sì, perché ieri sera quando ho sentito freddo ho pensato a quella quindicina di senza fissa dimora che ogni notte dormono nel porticato del palazzo che è di fronte al Duomo di Torino. 

Senza fissa dimora Duomo 3-2

Ho la piena consapevolezza di essere un privilegiato e lo sono perché sono nato dalla parte ricca del mondo, perché ho avuto una famiglia che mi ha permesso di accedere all'istruzione e di portare avanti il mio progetto di vita in tranquillità. Sono privilegiato perché ho un lavoro e uno stipendio ogni mese ed è per questo che sento la responsabilità di scriverle. 

Perché devo confessarle che ogni volta che passo davanti al Duomo, che sia giorno o peggio ancora sera, provo una fitta di dolore. Lo stesso dolore che provo quando passo in Galleria San Federico, in via Roma e in via Po. Solo per parlare del centro. Ecco, io le scrivo questa lettera per chiederle di prendere un impegno: non faccia passare l'inverno per strada a chi vorrebbe una sistemazione decente e non può averla. Come fare lo saprà lei, ma io ho il compito di ricordarle che è suo dovere offrire soluzioni dignitose a queste persone. 

Ogni anno sentiamo parlare di emergenza freddo, vediamo le associazioni sostenere i senza fissa dimora e troppo spesso leggiamo di gente che sotto quelle coperte ci perde la vita. La prego, quest'anno eviti tutto questo perché la civiltà di una città si misura da come tratta gli ultimi.

Senza fissa dimora Duomo 2-2-2

Si parla di

Caro sindaco le scrivo, li vede tutti quei senza fissa dimora? Le chiedo un impegno per loro

TorinoToday è in caricamento